Lega, la D’Agostino brinda con la città: “Mandiamo a casa i mestieranti della politica”

Lega, la D’Agostino brinda con la città: “Mandiamo a casa i mestieranti della politica”

11 Maggio 2019

Renato Spiniello – “Noi donne abbiamo una marcia in più, siamo abituate a fare più cose contemporaneamente e le sappiamo fare bene. Abbiamo una dose di concretezza e di propositiva maggiore e questo sarà sicuramente una risorsa per la città di Avellino”.

Nel giorno del suo compleanno la candidata leghista a Palazzo di Città Biancamaria D’Agostino, unica donna in corsa per la poltrona da sindaco, inaugura il suo comitato elettorale a Corso Vittorio Emanuele e ospita, insieme al segretario provinciale Sabino Morano, presso la sede della Lega in via Mancini, la candidata al parlamento Europeo Simona Sapignoli.

“E’ un giorno speciale e lo trascorrerò nella migliore maniera possibile, cioè tra la gente – confessa la D’Agostino ai cronisti – in queste prime settimane di campagna elettorale ho avuto di incontrare tante persone e ho riscontrato la voglia di cambiamento e di mandare a casa i politici mestieranti che addirittura si tramandano di padre in figlio l’attività politica. Gli avellinesi vogliono persone nuove, senza un vissuto politico e che rivestano la candidatura nel senso letterale, ovvero come la veste candida che gli antichi romani indossavano nelle cariche pubbliche”.

La divisione all’interno del Centrodestra avellinese per la candidata leghista è un aspetto che condizionerà relativamente il voto. “Se è diviso – precisa – è perché una parte continua a puntare su persone già bocciate dall’elettorato. Ricette per la città? Non ne ho, ma ho un programma dettagliato per tutte le problematiche che ha Avellino. Di sicuro impiegheremo bene le risorse per la riqualificazione urbana, poi ci sono 100 milioni di euro di fondi Europei e Regionali che devono essere correttamente impiegati attraverso una riorganizzazione della macchina organizzativa e attraverso persone capaci e competenti che sappiano come impiegarle”.