La politica ai tempi del Coronavirus. La Senatrice Lonardo chiede provvedimenti urgenti per i tifosi di calcio

La politica ai tempi del Coronavirus. La Senatrice Lonardo chiede provvedimenti urgenti per i tifosi di calcio

5 Marzo 2020

Michele De Leo – L’emergenza coronavirus ha messo in crisi il mondo della politica. Il Governo e le Istituzioni italiane, per nulla preparate ad una situazione simile, hanno palesato incertezze e difficoltà e, in diverse occasioni, sono state costrette a smentirsi. Del resto, basta leggere le cronache per accorgersi che – prima di procedere alla sospensione delle attività didattiche su tutto il territorio nazionale fino al prossimo 15 marzo – il Governo ha criticato quei Governatori che avevano intrapreso questo percorso: l’avvocatura dello Stato ha pure presentato un ricorso al Tar contro la decisione del Presidente delle Marche di chiudere le scuole. Persino il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio – nel corso della sua visita in Irpinia – non aveva mancato una stoccata al Governatore Vincenzo De Luca: “la chiusura delle scuole è un danno per il Paese”. Pochi giorni dopo è arrivato – atteso – il dietrofront. Un provvedimento, quello del Governo, auspicato da molti che pure non avevano esitato a criticare le iniziative dei presidenti di Regione. Se le difficoltà della politica sono legittime – del resto ci troviamo di fronte ad un’emergenza assai complicata – sarebbe stato lecito attendersi lo stop delle campagne elettorali. Invece, non sono mancati attacchi, polemiche e speculazioni di ogni parte politica, soprattutto in vista dell’ormai imminente appuntamento elettorale con le regionali. Non manca, in tal senso, chi prova a guadagnarsi qualche consenso con iniziative che potrebbero accogliere il favore dei cittadini. Mentre il Governo vara un provvedimento che potrebbe comportare difficoltà, disagi e sacrifici per famiglie, lavoratori (soprattutto autonomi) e aziende, la Senatrice Sandra Lonardo Mastella punta l’attenzione soprattutto sul calcio e sulla decisione di chiudere gli stadi (tutte le partite saranno giocate senza pubblico, ndr) fino al prossimo 3 Aprile. L’esponente di Forza Italia ed ex Presidente del Consiglio regionale della Campania ha presentato un’interrogazione con carattere di urgenza per chiedere che “dal momento che le partite di calcio di Serie A e Serie B si giocheranno a porte chiuse ed i tifosi non avranno, pertanto, la possibilità di partecipare alle competizioni negli stadi, chiedo al Governo di intervenire presso la Rai, Dazn e Sky affinché tutte le partite si vedano in chiaro, in modo da soddisfare le legittime esigenze di natura sanitaria ed anche per evitare possibili situazioni di modesta depressione sociale”. I tifosi ringraziano ma le comunità della Campania si sarebbero aspettati ben altre interrogazioni con carattere di urgenza.