L’economia italiana trainata dal comparto moda: attesa crescita +15% nel 2021

L’economia italiana trainata dal comparto moda: attesa crescita +15% nel 2021

24 Marzo 2021

Quando si parla di economia, ci sono alcuni settori che più di altri incarnano il marchio del made in Italy e concorrono al suo successo planetario. Non solo cibo e artigianato, perché anche la moda gioca un ruolo essenziale in tal senso. Non a caso, l’economia italiana è sempre stata trainata dal fashion, grazie ad esempi di eccellenza come le famose borse Liu Jo, vera eccellenza italiana. Nonostante la crisi legata alla pandemia e al lockdown questa sembra una situazione destinata a ripetersi anche quest’anno. Gli esperti parlano infatti di un vero e proprio boom del comparto moda, che nel 2021 dovrebbe mettere a registro una crescita del 15% circa. Vediamo quindi di approfondire questo tema, di studiare i numeri e di fare alcune considerazioni.

La ripresa nel 2021 e il ruolo della moda in Italia

Il 2020 non è stato un anno positivo, né per le famiglie della Penisola né per le aziende. Specialmente se si parla di tutte quelle imprese impegnate in settori dove gli eventi, le presentazioni e il contatto con il pubblico sono essenziali. La moda ha infatti risentito pesantemente della pandemia, registrando un crollo verticale lo scorso anno, tale da mettere a rischio il fatturato di molte aziende note non solo qui da noi, ma in tutto il mondo. Eppure il 2021 dovrebbe mettere un parziale tappo a questa falla, stando alle previsioni degli esperti, secondo i quali si assisterà ad una netta ripresa del comparto moda. Per quanto concerne i numeri, si prevede una crescita del 15% dovuta soprattutto al boom della pelletteria made in Italy. Come anticipato si tratterà di un primo passo verso la definitiva ripresa, anche alla luce di un calo che nel 2020 ha fatto segnare un crollo del -22%. Sempre secondo gli esperti economisti, però, c’è la convinzione che la Penisola e la moda italiana usciranno da questo periodo più forti di prima, per via di alcune caratteristiche che appartengono a pochi produttori. Si fa riferimento alla qualità certificata delle materie prime, alla bellezza, alla fama dello stile e alle tecniche di produzione.

La moda italiana volerà in Cina nel 2021?

La moda made in Italy nel 2021 potrebbe fare le valigie e volare in Cina, come sostengono ancora una volta gli esperti del settore. Il mercato cinese, che si appresta a diventare il numero 1 al mondo, è quello che più di tutti riuscirà ad assorbire le conseguenze negative lasciate in eredità dalla pandemia. Di conseguenza, le aziende europee (non solo le italiane) mireranno alla conquista di una fetta di mercato importante in Cina, per poter compensare una situazione economica che in Europa non si risolleverà altrettanto rapidamente. Di contro, le aziende italiane partono avvantaggiate, perché in Cina si trovano tantissimi estimatori dei nostri marchi.