Le OO.SS Polizia Penitenziaria della Campania incontrano il Ministro della Giustizia, Bonafede

Le OO.SS Polizia Penitenziaria della Campania incontrano il Ministro della Giustizia, Bonafede

30 Dicembre 2020

Su invito del Provveditore regionale della Campania Dott. Antonio Fullone, i segretari regionali dei sindacati, hanno incontrato il Ministro Alfonso Bonafede nel penitenziario di “G. Salvia Poggioreale Napoli” alla presenza del personale di Polizia Penitenziaria, del Provveditore, del Consigliere vice Capo, dott. Roberto Tartaglia, il direttore e il comandante del Reparto di Polizia Penitenziaria.

Un confronto all’interno del quale tutte le OO.SS hanno formulato le seguenti osservazioni:
1) Istituzione della direzione generale del Corpo di Polizia Penitenziaria dividendola dalla direzione generale del personale comparto funzioni centrale eliminando dipendenza gerarchica dai direttori con l’inserimento
attraverso un decreto ministeriale della Polizia Penitenziaria obbligatoria nei comitati provinciali dell’ordine e della sicurezza comandanti reparti e dei nuclei operativi.

2) Riforma ordinamento del Corpo D.P.R 82/99, ordinamento penitenziario 354/75 e regolamento di esecuzione 230/2000 prevedendo i relativi protocolli operativi per fronteggiare eventi critici per evitare
interventi improvvisati all’esperienza dei singoli che di fatto li lasciano esposti nell’operatività.

3) Rivisitazione circuiti penitenziari.

4) Inasprimento sanzioni disciplinari e penali per violenze perpetrate ai danni della Polizia Penitenziaria.

5) COVID- Vaccino da praticare a tutta la Polizia Penitenziaria.

6) Maggior risorse umane, economiche, strumentali e strutturali edilizia penitenziaria.

7) Tutela immagine del Corpo troppo spesso martoriata e offesa dall’utenza, mass media e garanti di turno.

8) Potenziamento parco auto per le traduzioni e piantonamenti.

9) Scorrimento graduatoria degli idonei e vincitori sia civili che VFP1.

10) Rimodulazioni delle attuali piante organiche con la separazione da quelle dei nuclei Operativi T.P.

11) Riforma medicina penitenziaria.