L’Avellino raggiunge l’accordo anche con RIVALDO

0
9

Il cantiere Avellino sta per chiudere i battenti. La rosa a disposizione di mister Galderisi, salvo clamorosi colpi dell’ultimo momento, è stata quasi definita. Infatti, dopo Michele Bacis che ha siglato un biennale ecco il paraguaiano RIVALDO GONZALES KIEFE. Dopo un tira e molla durato diverso tempo. Il sudamericano dopo aver trovato l’accordo economico è pronto a sbarcare in Irpinia. Elemento dalle spiccate doti offensive doveva giungere alla corte dei Pugliese già dopo il fallimento del Venezia, dove ha giocato per due stagioni collezionando 12 gettoni nel campionato cadetto. A sbloccare l’arrivo del gioiellino genoano, l’approdo in Liguria di Sculli dalla Juventus. Portato in Italia nel 2002 da Carmine Longo attuale diesse del Catanzaro, dopo aver sostenuto un periodo di prova con il Benevento ha indossato le casacche di Lazio, Venezia e appunto Genoa. Molto veloce e bravo tecnicamente il 19enne rossoblù è in grado di rivestire più ruoli, anche se preferisce agire sull’out di sinistra. Un acquisto importante per l’Avellino che era in cerca di fantasia. Intanto Massimo Pugliese, dopo aver avuto a rapporto tutti i senatori è riuscito a trovare un accordo con Simone Puleo e Raffaele Biancolino. Anche Domenico Cecere dovrebbe sposare il nuovo progetto, mentre è ad un passo dall’addio Raffaele Ametrano. L’esperto centrocampista è sempre più vicino alla firma con il Sorrento. E’ ancora incerto invece il futuro di Vincenzo Moretti, il calciatore avrà un ultimo incontro con la società al termine del test amichevole contro l’Ebolitana. Galderisi crede nel calciatore e le sta provando tutte per trattenerlo all’ombra del Partenio. Ancora in standby l’operazione relativa all’esterno Vincenzo D’Isanto. Al termine dell’allenamento hanno parlato due dei volti nuovi della truppa allenata da Galderisi. L’attaccante Marco Ascenzi e l’esterno offensivo Andrea Lucian. “Sono rammaricato per l’occasione sprecata contro l’Albinoleffe. –afferma la punta ex Manfredonia- Un errore che purtroppo c’è costato eliminazione”. Sulla condizione della squadra: “Adesso, abbiamo ancora tre amichevoli per migliorare il nostro stato di forma e gli schemi”. Sulla difficoltà del girone: “Il nostro raggruppamento è davvero difficile. Ma credo che con qualche altro innesto e la risoluzione dei problemi vecchia guardia, possiamo lottare ad armi pari con le grandi”. Andrea Luciani, si prepara ad una stagione da protagonista. L’esterno pupillo di Zeman, strappato nelle scorse settimane da Maglione al Lecce si prepara alla nuova avventura: “Sono in ritardo di condizione e questo si è visto sicuramente nel secondo tempo della partita di Giugliano. Credo che sabato ho dato più di quello che potevo. Sul campionato che l’Avellino si appresta a disputare: “ Sono quattro anni che gioco nel girone meridionale, ma quest’anno sarà molto più dura. Siamo pronti alle tante battaglie che ci aspettano”. (di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here