L’Avellino continua la corsa verso i playoff

L’Avellino continua la corsa verso i playoff

8 Marzo 2021

Sono diverse stagioni che il Girone C di Serie C sembra essere più una Serie B2 che un campionato di terza serie. Sono tantissime le nobili decadute del nostro calcio che si sono ritrovate a darsi battaglia nel girone meridionale, tutte con l’ambizione di ritornare quanto prima nelle categorie che più competono loro. Anche per questo motivo c’è enorme interesse nello scoprire cosa riuscirà a fare questo Avellino che dopo 24 gare si ritrova in solitaria al secondo posto in classifica con un risicato vantaggio sui rivali storici del Bari che ancora una volta sembrano destinati a un campionato deludente.

I biancoverdi sono la rivelazione del campionato

Grazie alle quattro vittorie e al pareggio conquistati nelle ultime cinque gare, l’Avellino ricopre il secondo posto in solitaria con 12 punti di svantaggio dalla Ternana capolista e con un quattro punti di margine sul Bari terzo. Superate le difficoltà societarie che avevano costretto il club a dichiarare fallimento e a ripartire dalla Serie D, l’Avellino è finalmente riuscito a ritrovare la propria identità e subito sono iniziati ad arrivare i risultati. Il tecnico Braglia è stato bravo a far dimenticare l’eliminazione ai playoff subita l’anno passato e a mettere in piedi un gruppo che gioca un bel calcio, che vanta la terza miglior difesa della categoria e che nelle ultime settimane è in crescita esponenziale. Trascinati dai goal di bomber Fella, in prestito dalla Salernitana ma che potrebbe essere riscattato al termine di questa stagione, gli irpini ora sognano in grande e la sensazione è che fino al termine del campionato sarà una lotta a due con il Bari per la conquista del secondo posto. Per la promozione in Serie B invece la Ternana è la favorita indiscussa e al 22 di febbraio, così come avviene in Serie A dove l’Inter secondo le quote calcio di Betway, a quota 1,90 è la principale indiziata per la vittoria del titolo, gli umbri sono ormai a un passo dal ritorno in Serie B che manca da Terni da diversi anni. L’Avellino, dal canto suo, si gode le 10 gare consecutive senza sconfitta e inizia a credere con decisione nel nuovo progetto che, si spera, possa far dimenticare quanto prima ai tifosi irpini le delusioni subite nelle ultime stagioni. Al Partenio tira un’aria diversa e la sensazione è che davvero questo possa essere l’inizio di un ciclo in grado di garantire ai biancoverdi il ritorno nelle categorie che più gli competono.

La lotta in zona playoff è apertissima

I pugliesi, che secondo tutti avrebbero dovuto recitare il ruolo di ammazza campionato, non hanno mai ingranato la marcia giusta e si sono visti costretti a esonerare il tecnico Auteri che non è riuscito a incidere sul gioco della squadra quanto avrebbe voluto. Il nuovo allenatore dei galletti sarà quindi Massimo Carrera a cui sarà affidato il difficile compito di dare fiducia a un gruppo che, partito con l’obiettivo di stravincere il campionato, si è presto ritrovato a lottare per un piazzamento nei playoff. Ciò era avvenuto così anche l’anno passato, quando la squadra del presidente De Laurentiis venne sorpresa dalla Reggina che trascinata dai goal di Corazza e Denis riuscì a farsi trovare al primo posto a marzo quando i vertici federali decisero di cristallizzare la classifica e di promuovere i calabresi in Serie BKT. Anche quest’anno i pugliesi si presentavano ai nastri di partenza del campionato come la squadra da battere ma anche quest’anno non sono mai riusciti a trovare la continuità di risultati richiesta per ambire al primo posto. Continuità trovata invece dalla Ternana di Cristiano Lucarelli che sta mettendo in fila una serie di record impressionanti e che

continua a vincere e convincere contro ogni avversario. Sempre in zona playoff c’è grande interesse nello scoprire cosa riuscirà a fare il Catanzaro che da tre anni a questa parte viene sempre individuato come una delle possibili rivelazioni del Girone C, ma che puntualmente delude le aspettative e si rende protagonista di un campionato al di sotto delle proprie possibilità. Quest’anno, dopo un avvio da dimenticare, i giallorossi sembrano aver ingranato la marcia giusta e ora puntano con decisione al secondo e al terzo posto che sono lì a pochi punti.


Quando sono stati disputati quasi i due terzi di questa stagione di Serie C 2020-2021 l’Avellino si gode il secondo posto in classifica, con la consapevolezza di aver rimesso in piedi un gruppo che finalmente guarda al futuro con ottimismo.