Lauro, l’associazione “Ora si può” scrive al Commissario Prefettizio

0
3

“Recenti scosse telluriche hanno concentrato la nostra attenzione nell’area di Lauro compresa tra via Frate Agostino e via Principe Amedeo, dove sono presenti gli edifici dell’ex scuola media (da anni, in uno stato di totale abbandono e degrado) e delle elementari. – scrive l’associazione culturale “Ora si può” – Entrambe le strutture sono state periziate dall’architetto e docente universitario Perrone, all’indomani del terremoto di San Giuliano di Puglia: l’edificio delle scuole medie fu considerato inagibile con relativo abbattimento, mentre l’abbattimento delle elementari poteva essere prorogato solo con interventi immediati e tesi al miglioramento della sua staticità. Tale edificio fu successivamente sottoposto alla perizia di un tecnico locale, che andò ben oltre quanto aveva stabilito l’architetto Perrone, rinviando ulteriormente il suo abbattimento. Ancora oggi, nonostante due cambi amministrativi, l’area attende la sua riqualificazione e messa in sicurezza. Pertanto, la nostra associazione culturale chiede alle autorità competenti di attivarsi, sia per trasferire i ragazzi delle scuole elementari presso la sede del centro di Protezione Civile “Ernesto Calcara” sita nell’area P.I.P del comune di Lauro, sia per appaltare il progetto di bonifica dell’area disagiata. Si chiede, inoltre, alle autorità competenti di comprendere i motivi che hanno indotto l’ex amministrazione Mazzocca a non appaltare il previsto progetto di risanamento dell’area, nonché di incaricare altri tecnici per risolvere definitivamente la problematica scuola.. E’ questo il testo della lettera inviato al Commissario prefettizio di Lauro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here