Laura Nargi: Movida si, ma in sicurezza!

Laura Nargi: Movida si, ma in sicurezza!

27 Aprile 2015

Non si placano le polemiche scaturita dal pugno duro del Comune di Avellino sui Locali del By-night e sull’interpretazione estensiva del Comandante dei Vigili Urbani Arbonio della norma sui pubblici spettacoli ai bar ed ai ristoranti.

Ad Avellino Movida a rischio ? Decisamente no, per la Presidente della V Commissione Laura Nargi che vede nei controlli dei Vigili urbani e nella videosorveglianza che entrerà in vigore tra un mese un presupposto per la maggiore serenità di tutti, nottambuli e non.

Complice l’approssimarsi di due weekend festivi, il 25 aprile appena passato e il 1° maggio, o forse l’addolcirsi del clima che finalmente induce gli avellinesi alle prime “vasche” notturne liberi dagli ingombranti panni estivi ma il tema della “movida minacciata” è un po’ sulla bocca di tutti.

Le posizioni, ovviamente, sono equamente divise tra chi desidererebbe piena libertà di azione e meno controlli e chi invoca una regolamentazione capace di consentire il divertimento evitandone alcune degenerazioni come gli schiamazzi fino all’alba o le risse tristemente ricorrenti in alcuni periodi dell’anno e in alcuni luoghi della vita notturna.

Laura Nargi

Laura Nargi

Gli episodi che originano la “querelle” sono le recenti operazioni disposte dal neo Comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio di controllo in alcuni locali notturni del centro storico e della zona di Viale Italia, alcuni dei quali trovati aperti oltre l’orario o sprovvisti della licenza per “spettacoli o trattenimenti pubblici” richiesta dal Testo Unico delle Leggi sulla Pubblica Sicurezza secondo l’interpretazione del Comune di Avellino.

I trasgressori, infatti, possono essere puniti con una sanzione pecuniaria dai 258 ai 1549 euro, una bella somma per i gestori dei locali che, infatti, in qualche caso hanno preferito sospendere la programmazione artistica in attesa degli sviluppi della vicenda.

Ne parliamo con Laura Nargi, consigliere comunale del PD e da gennaio di quest’anno Presidente della VI Commissione Consiliare (Sviluppo Economico, Coordinamento Attività Produttive e Commerciali, Mobilità Urbana, Promozione della città, Turismo e cultura) e soprattutto giovane donna presente nelle varie attività culturali e di spettacolo cittadine.

“Non possiamo che plaudere all’attività del Comandante Arvonio – spiega – in quanto attività di un braccio dell’Amministrazione comunale tesa al ripristino della legalità. Da quando ha iniziato il suo incarico, infatti, il Comandante è presente in strada a fianco dei suoi uomini fino a tardissima sera, impegnandosi al massimo per riportare la presenza della Polizia Municipale in strada, a fianco dei cittadini, in un’opera di prevenzione e repressione del crimine che non può che giovare a tutti. Questo discorso fa il paio con quello delle telecamere di videosorveglianza, per le quali personalmente mi sono impegnata e battuta, che nel giro di un mese saranno operative, nel centro storico come in altre zone e saranno collegate direttamente con la Polizia di Stato e la Polizia Municipale così da assicurare ai cittadini una vigilanza efficiente ed immediata”.

Una città più controllata, dunque, e più sicura, anche per scoraggiare episodi di criminalità come quelli recentemente accaduti anche in pieno centro e in pieno giorno, molto mal digeriti da una popolazione avvezza a girare in piena tranquillità nelle strade della propria città a tutti gli orari del giorno e della notte.

Già ma la notte, in qualche caso, è stata già in passato il teatro di alcuni incresciosi episodi, come le risse nella zona del Viale Italia, tristemente frequenti specie nella stagione estiva, e gli schiamazzi che affliggono gli abitanti di alcuni condomini sino a tardissima ora.

“In città il panorama dei locali notturni è cambiato – continua Laura Nargi – anche grazie a giovani imprenditori che hanno investito in un intrattenimento che ha dalla sua anche una programmazione musicale di qualità che invita piuttosto all’ascolto attivo più che essere una mera tappezzeria sonora. Così anche le varie associazioni che organizzano eventi estivi, ora per la verità non solo in estate, che sono curati e ben fatti e portano ad Avellino musica e spettacoli interessanti. Garantire una vita notturna più serena è francamente una cosa che può solo giovare a tutti; non siamo ovviamente favorevoli a nessuna repressione ma la legalità va rispettata, siamo sicuri che i frequentatori della movida e i gestori dei locali saranno i primi ad essere soddisfatti di una situazione di maggiore controllo e ordine pubblico”.

Leggi Anche :


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.