Latina – Avellino, il pagellone dei lupi: Arini l’ultimo a mollare la presa

0
29

IL MIGLIORE. Arini 6 – L’unico ad avere un filo conduttore coerente per tutta la gara. Ripiega spesso per aiutare Pucino sull’esterno. Una partita trascorsa a piazzare toppe a destra e a manca per quanto possibile.

Frattali 5 – Mariga lo beffa da fermo, Boakye da zero metri e Scaglia con una magia. Partita da incubo per l’estremo difensore biancoverde tornato a raccogliere palloni in fondo al sacco.

Pisano 5 – Non si alza mai, anzi deve badare alla sovrapposizione di Calderoni e al dinamismo di Acosty. Un passo indietro rispetto alla partita precedente.

Jidayi sv – (dal 18’ pt Rea 5,5 – Si fa sentire nel gioco aereo, ma quando la palla viaggia a terra va in affanno).

Biraschi 5,5 – Vince tutti i duelli con Boakye tranne quello che porta al 2-0 ad un tiro di schioppo dall’intervallo. Una distrazione fatale al culmine di un primo tempo in cui aveva tenuto bene la linea

Pucino 5 – In difficoltà sull’intensità di Scaglia che prima sonda il terreno e poi trova il varco per la rete del definitivo 3-0. Non il modo migliore per convincere Marcolin a dargli fiducia in futuro.

D’Angelo 5,5 – Schiattarella è vivace sul suo lato. Il cuore questa volta non basta per sopperire al gap tecnico col diretto avversario.

Paghera 5 – La presenza di Boakye non gli consente di ricevere palla e di smistarla come Marcolin vorrebbe. Ammonito, viene sostituito per evitare guai peggiori (dal 17′ st Bastien 5,5 – Entra sul 3-0 e non può fare miracoli. Gli servirà del tempo comunque per assimilare i nuovi schemi).

Insigne 5 – Ha una buona chance su palla inattiva in avvio, poi si perde nel traffico della trequarti ben presidiata dal Latina. Nel secondo tempo ha più palloni giocabili ma li sfrutta male.

Gavazzi 5,5 – Diligente in fase difensiva e condizionato dall’intervento di Mariga. La sua partita dura poco più di mezz’ora (dal 33’ pt Tavano 5 – Si mette subito in evidenza ma si spegne a lungo andare. Il suo imbarazzo a livello fisico è evidente).

Castaldo 5 – Il modulo a una punta centrale non lo aiuta, a maggior ragione se i rifornimenti scarseggiano. Per procurarseli corre a vuoto e si sfianca. Continua il momento di forte difficoltà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here