Lacedonia, ha finito i farmaci salvavita: polizia locale e volontari glie portano a casa

0
25

Continua l’attività di vicinanza della polizia locale verso le persone bisognose nel periodo dell’emergenza Coronavirus. La Polizia Locale di Lacedonia impegnata nel controllo del rispetto di quanto stabilito nelle disposizioni ministeriali e regionali per limitare il contagio da Covid-19, è intervenuta questa mattina in soccorso di un signore molto anziano che necessitava di farmaci salvavita.

L’intervento è stato effettuato in una contrada di campagna dalla quale l’anziano, poiché impossibilitato a raggiungere in tempi brevi la farmacia, ha chiesto assistenza alla polizia locale ed ai volontari della protezione civile. Il comandante Cap. Caponigro con alcuni volontari è intervenuto prontamente portandosi prima presso la locale farmacia per il ritiro del farmaco e successivamente presso l’abitazione dell’anziano.

Ad aspettarlo per la consegna delle medicine salvavita la figlia che ha calorosamente ringraziato il comandante Caponigro e i volontari. Anche il sindaco di Lacedonia, avv. Antonio Di Conza, a cui fanno capo tre funzioni del presidio operativo comunale (coordinamento, sanità e assistenza sociale, assistenza alla popolazione) ha voluto ringraziare il comandante che ha dimostrato senso di umanità e di prossimità ai cittadini e tutta la polizia locale italiana che in questo periodo è fra coloro che si trova maggiormente in prima linea per il controllo del rispetto della normativa per evitare il diffondersi del contagio.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto anche alle forze dell’ordine e proprio ai volontari che stanno dando un contributo rilevante nella gestione dell’emergenza a supporto della polizia locale martoriata anche a Lacedonia dalla carenza di organico attraverso la consegna della spesa e dei farmaci alle persone in difficoltà.

Una bella storia in un periodo durante il quale la mente e il cuore sono rivolte alle migliaia di morti che stanno affliggendo l’Italia.