La voce degli studenti in ricordo della Shoah. Il prefetto Tirone: “Affidiamo ai giovani il valore della memoria”

0
13

Scuole protagoniste al Teatro Carlo Gesualdo nella giornata della memoria. Toccanti gli spettacoli messi in scena dagli studenti delle scuole di Avellino che hanno fatto riflettere la platea sulla tragedia dell’Olocausto.

“Noi non siamo smemorati – Le scuole di Avellino insieme” è il titolo della manifestazione a ricordo della Shoah, promossa, congiuntamente, dalla Prefettura, dal Comune, dall’Ufficio Scolastico provinciale e dal Teatro Pubblico Campano in stretta collaborazione con gli istituti scolastici secondari del capoluogo irpino.

Al termine delle esibizioni degli studenti sono state consegnate le medaglie d’onore ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti, conferite dal Presidente della Repubblica.

Sono stati insigniti: Carmine Boccuzzi, Gaetano Russo, Gerardo Cataldo, Domenico D’Agostino, Giovanni Genua, Luigi Di Stasio, Carmine Ciarletta, Giuseppe Iannone, Vincenzo Pellecchia, Raffaele Napoli, Domenico Romano, Aniello Tolino, Sabato Zirollo, Giovanni Russoniello, Salvatore Scalzullo, Antonio Venezia e Salvatore Cozzolino.

“I giovani sono la nostra speranza, il nostro futuro”. Il prefetto Maria Tirone ha evidenziato la bellezza dei diversi momenti di riflessione rappresentati dalle scuole che, insieme, hanno rimarcato il valore della memoria. “Voi ragazzi – ha precisato in un passaggio – saprete, meglio della nostra generazione, rinnovare nel tempo il valore della memoria”.