La movida di Festa: la giunta difende il sindaco. E attacca Selvaggia Lucarelli

La movida di Festa: la giunta difende il sindaco. E attacca Selvaggia Lucarelli

31 Maggio 2020

“L’amministrazione comunale, in questi lunghi mesi di lockdown, non ha arrestato neanche di un secondo la propria azione amministrativa. Abbiamo continuato a programmare, ad investire e ad occuparci dei nostri cittadini, soprattutto quelli più fragili”. Sono le parole della giunta comunale di Avellino.

“Le immagini diffuse, la scorsa notte, tramite social e privi di ogni opportuna contestualizzazione, non possono mettere in discussione il mandato di un’intera squadra, tantomeno essere strumentalizzate per colpire l’intera macchina amministrativa e, biecamente, il sindaco anche come persona. Le responsabilità pubbliche e private di Gianluca Festa devono essere individuate con cognizione di causa, senza voler necessariamente dare loro una matrice negativa. Le intenzioni, quelle, indubbiamente erano delle migliori, ma le circostanze le hanno oscurate”.

“Il sindaco non ha bisogno di avvocati, saprà ben raccontare quanto accaduto.
Stupisce, inoltre, che importanti influencer di spessore nazionale abbiamo diffuso il video senza aver ascoltato la controparte in causa, ma basandosi unicamente su frame di video messi in rete, disordinatamente, da cittadini privati, dando una versione dei fatti, durata un paio di minuti, come se fossero stati mezz’ora.
Invitiamo, quindi, tutti a mantenere lucidità e a ritrovare un clima di serenità in un periodo storico che ci ha visto e ci vede già notevolmente messi sotto tensione. Continueremo a lavorare nel migliore dei modi, con il giusto spirito di sinergia che fino ad oggi ci ha contraddistinti”.