“La Lega garantirà liste pulite in Campania. De Luca? Fa solo chiacchiere”. Dopo Salvini tappa di Crippa in città

“La Lega garantirà liste pulite in Campania. De Luca? Fa solo chiacchiere”. Dopo Salvini tappa di Crippa in città

29 Giugno 2020

Renato Spiniello – “La Lega garantirà liste pulite in Campania, in Regione così come ad Ariano Irpino puntiamo a vincere per esportare il nostro buon modello d’amministrazione”. Dopo Matteo Salvini, che ha tagliato il nastro della nuova sede del Carroccio in via Stanislao Esposito ad Avellino, ecco il suo vice Andrea Crippa.

Una tappa breve quella dell’ex coordinatore federale della Lega Giovani, durante la quale ha incontrato i riferimenti provinciali del partito: dal coordinatore provinciale e responsabile nazionale del Dipartimento Politiche per Mezzogiorno della Lega Pasquale Pepe agli ex candidati sindaco di Avellino e Ariano Biancamaria D’Agostino e Gino Cusano, passando per il primo cittadino di Cassano Irpino Salvatore Vecchia, la consigliera comunale del capoluogo Monica Spiezia e il presidente della Camera di Commercio di Avellino Oreste La Stelle, quest’ultimo tra i papabili per entrare nel listino irpino leghista che correrà alle Regionali.

“L’aria sta cambiando – assicura Crippa – la gente si sta rendendo conto che l’attuale governatore fa solo chiacchiere e comunicazione da reality show e non pensa ai problemi di campani e avellinesi. Noi abbiamo fatto un passo indietro sul nome di Stefano Caldoro, ma apprezzo che lo abbia fatto anche Armando Cesaro rispetto alla sua candidatura. Era una condizione assolutamente necessaria: chiunque abbia avuto problemi con la giustizia o abbia fatto parte di amministrazioni chiacchierate del passato non può sedersi al fianco della Lega in Consiglio Regionale o in Giunta”.

Il vicesegretario nazionale annuncia liste pulite basate sul merito, l’impegno, l’aderenza al progetto e non certo ai pacchetti di voti. “Inoltre – aggiunge – con noi al Governo le scuole e gli ospedali della Campania funzioneranno perché sul clientelismo e il nepotismo preverrà la meritocrazia“.

Saltata, come già annunciato in precedenza, la tappa sul Tricolle: “Ci verrò il 13 luglio – assicura Crippa – stiamo cercando di trovare la convergenza sul candidato sindaco e chissà se per quella data potremmo presentarlo. Ariano è una città importante e puntiamo a vincere alle Amministrative”.