“La Dogana è degli avellinesi”: il Comitato festeggia e guarda al futuro

“La Dogana è degli avellinesi”: il Comitato festeggia e guarda al futuro

6 Settembre 2017

L’ex Dogana dei grani è diventata di proprietà della città di Avellino. Ieri, infatti, è stato sottoscritto l’atto di esproprio con cui si inserisce lo stabile tra i beni dell’ente di Piazza del Popolo.

In serata si è tenuta l’ assemblea del Comitato per la salvezza della Dogana presso la libreria “L’angolo delle storie”, a Fosso santa Lucia. Presenti Franco Festa, Ugo Santinelli e Piero De Gruttola, che da anni si battono per il recupero del bene, il sindaco Paolo Foti, L’assessore all’Urbanistica, Ugo Tomasone ed Antonio Gengaro.

“Lavoriamo affinchè il progetto preliminare elaborato nel 2012 dall’architetto Paolo Mascilli Migliorini, passi quanto prima alla fase definitiva – ha detto Tomasone – il Comune deve farsi trovare pronto per la sfida dei nuovi fondi europei dell’asse dieci: circa quindici milioni destinati al recupero di manufatti di interesse storico culturale come volano della riqualificazione dei centri storici. Una misura che sembra tagliata su misura per la Dogana”.

“E’ un momento di gioia, un passaggio importante nel cammino da noi intrapreso la sera del 28 agosto del lontano 2009. Siamo a una svolta attestata da un atto ufficiale che finalizza la procedura di esproprio grazie alla quale possiamo dire che la Dogana è degli avellinesi. Vogliamo festeggiare e brindare a questo risultato”.