La “buona eredità” di Mirosa Magnotti: intitolata a lei una borsa di studio

0
1155

La “buona eredità” di Mirosa Magnotti: intitolata a lei una borsa di studio per un ricercatore in ambito oncologico. Il progetto sarà presentato durante il convegno “La prevenzione del carcinoma ovarico: la buona eredità” organizzato da Acto Campania in collaborazione con l’Istituto Tumori “G. Pascale” di Napoli, in programma per venerdì 22 aprile, alle ore 17.00, presso l’Hotel de la Ville.

Parteciperanno i maggiori esperti regionali del settore.

La “buona” eredità è un progetto ispirato da Mirosa Magnotti che ha sperimentato in prima persona la necessità urgente di mettere in campo ogni tipo di strategia per sconfiggere il cancro ovarico, il “killer silenzioso”.

La sua notevole aggressività e l’assenza di sintomi premonitori impone un livello di sorveglianza molto elevato e una partcolare attenzione alla prevenzione che in questo caso passa anche dall’indagine genetica.

Il concetto di “buona” eredità esprime quanto uno svantaggio iniziale possa trasformarsi in un’opportunità, grazie alla tracciabilità del gene mutato all’interno della famiglia, Un campanello d’allarme prezioso che permette di attuare, precocemente, la profilassi più efficace. Il fattore tempo è fondamentale e rappresenta il discrimine tra un esito sfavorevole e la sopravvivenza.