IV Commissione discute dei lavori sostituzione edilizia a Picarelli

10 Ottobre 2013

Si è riunita questo pomeriggio a Picarelli, presso il cantiere dove si sta realizzando l’intervento di sostituzione edilizia dei prefabbricati pesanti di proprietà del Comune di Avellino, la IV Commissione Consiliare “Lavori Pubblici – Periferie – Igiene e Sanità, Ambiente ed Ecologia” per fare il punto sullo stato dell’arte dei lavori.
Alla riunione, oltre al Presidente Gianluca Festa e ai componenti Salvatore Cucciniello, Giuseppe Negrone e Domenico Palumbo, hanno preso parte anche i tecnici del Comune e i responsabili della ditta appaltatrice dell’intervento che prevede l’abbattimento degli attuali 48 appartamenti e la ricostruzione di 62 alloggi rispondenti alla normativa vigente. La realizzazione di questa sostituzione edilizia ha un duplice vantaggio: riqualificare dal punto di vista urbano Picarelli ed andare incontro all’emergenza abitativa che ha investito anche la città di Avellino
Dal confronto è emerso che la ditta deve fronteggiare due difficoltà: una di natura tecnica relativa allo spostamento di una condotta del gas, l’altra di natura economica inerente la mancata erogazione della prima trance di contributo regionale.
A tal proposito, dichiara il Presidente Festa, la Commissione ha subito provveduto a convocare per lunedì mattina, 14 ottobre, presso gli uffici comunali la Società distributrice del gas per cercare di capire come si può risolvere il tempi rapidi il problema. Per quanto riguarda, invece, l’erogazione dei fondi, prosegue Festa, ci siamo impegnati a contattare i funzionari regionali del settore per sollecitare la firma del decreto di pagamento al fine di consentire non solo la prosecuzione dei lavori ma anche di evitare ulteriori disagi ai nuclei familiari che hanno dovuto lasciare gli alloggi di Picarelli.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.