Irpinia, vasta operazione dei carabinieri: 2 arresti e 2 denunce

Irpinia, vasta operazione dei carabinieri: 2 arresti e 2 denunce

11 Luglio 2020

I carabinieri della Compagnia di Avellino impegnati in un massiccio servizio straordinario che questa notte ha visto in campo decine di pattuglie, impegnate nel capoluogo irpino, nell’hinterland e nella Valle Caudina.

Oltre 250 le persone identificate e circa 130 i veicoli che nel corso della nottata sono stati sottoposti a controllo. Eseguite 11 perquisizioni.

Il bilancio vede due persone tratte in arresto e due denunciate in stato di libertà. I carabinieri della Stazione di San Martino Valle Caudina hanno arrestato un 27enne che, detenuto agli arresti domiciliari, all’esito del controllo veniva sorpreso in compagnia di un pregiudicato. Per lui si sono dunque riaperte le porte del carcere di Avellino.

I carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato hanno arrestato un 40enne in esecuzione di un provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria per violazione degli obblighi di assistenza familiare: dopo le formalità di rito, l’uomo è stato sottoposto alla detenzione domiciliare.

I carabinieri della Stazione di Avellino hanno denunciato in stato di libertà un 30enne del posto: l’immediato intervento ha permesso sia di individuare e bloccare il soggetto che si era reso responsabile di un furto all’interno di una struttura alberghiera del capoluogo irpino, sia di recuperare la refurtiva che è stata riconsegnata all’avente diritto.

Importante è stato inoltre il servizio svolto sulle principali arterie, ancora troppo spesso teatri di gravissimi incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente triste dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto alle norme del Codice della Strada: ad un automobilista, fermato nel capoluogo irpino dai Carabinieri della Sezione Radiomobile, è stato riscontrato un tasso alcoolemico superiore al limite consentito: anche per lui, oltre all’immediato ritiro della patente, è scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

E non è certamente venuta meno l’attenzione al contrasto ai reati in materia di droga, che ha permesso di segnalare alla Prefettura di Avellino quattro giovani assuntori e sequestrare modiche quantità di stupefacenti