Irpinia: terra incantata per trascorrere gli ultimi scorci d’estate

0
208

La stagione estiva non è ancora finita e, per godere degli ultimi scorci d’estate, è possibile visitare l’Irpinia, un favoloso distretto storico geografica della Campania caratterizzato dalla presenza di borghi affascinanti e una serie innumerevole di boschi e sorgenti; elementi perfetti per rilassarsi prima dell’arrivo dell’autunno.

Irpinia, terra di borghi e centri urbani
L’Irpinia è un territorio perfetto sia per coloro che amano visitare borghi e centri urbani, che per gli amanti della natura, dal momento in cui il distretto offre soluzioni turistiche perfetto per tutti i gusti.
I comuni della provincia da visitare sono diversi; la Città del Tricolle, per esempio, ha un centro storico costruito su una struttura medievale e numerosi musei, tra i quali non passa inosservato quello dedicato all’artigianato della maiolica mentre Atripalda (l’antica Avellino) permetterà agli amanti dell’arte di visitare la Collegiata di Sant’Ippolisto, ossia una cripta che conserva opere d’arte relative al primo cristianesimo.

Sarà importante avere con sé una macchina fotografica passando per Marcogliano per immortalare il viale di platani e per fotografare il paesaggio mozzafiato visibile dalla funicolare (una delle più ripide d’Europa) che conduce al Santuario di Montevergine. Una fotocamera digitale sarà un ottimo alleato anche per mettere su carta i borghi presenti nel territorio Irpino, alcuni dei quali fanno parte dell’associazione dei Borghi più belli d’Italia come, per esempio, Nusco, Monteverde, Summonte, Savignano Irpino, Zungoli (contrassegnato addirittura dall’ambita Bandiera arancione) e Trevico, definito il Tetto d’Irpinia per via della sua altezza sopra il livello del mare di 1094 metri che lo attesta come il borgo più alto di tutta la Campania.

 

Lo spettacolo della natura
Chi ama la natura e tutte le sue peculiarità, potrà invece immergersi in un territorio ricco di verde e di paesaggi unici. In questo caso è importante vestirsi nel modo adeguato, indossando scarpe e indumenti comodi e portare con sé solo lo stretto necessario: zaino con acqua, oggetti personali e una macchina fotografica digitale compatta da tenere intorno al collo per essere pronti a scattare nei momenti migliori. Tra le mete naturalistiche e di maggior impatto visivo c’è la Valle del Miscano, caratterizzata dalle cosiddette Bolle della Malvizza che creano il più grande campo di piccoli vulcani di fango presente nell’Italia meridionale.
Di impatto completamente diverso sono i paesaggi irpini caratterizzati dalla presenza di acqua e sorgenti come il laghetto Acque della Madonna, luogo ideale per chi cerca di staccare la spina con lo stress di tutti i giorni. Montella è invece una meta turistica più affollata grazie alle tre favolose cascate tra le quali spicca quella della Lavandaia sia per la facilità con la quale è possibile vederla che per la presenza del vecchio mulino (ancora funzionante). Chi vorrà rinfrescarsi con un bagno potrà farlo nel laghetto formato dalla Cascata della Maronella che prosegue fino alla Cascata del Fascio (nome che deriva dall’epoca della sua costruzione avvenuta nel periodo fascista).

 

Cosa portare in Irpinia
Le macchine fotografiche sono degli oggetti che non possono mancare per un viaggio in Irpinia. I meravigliosi paesaggi e i borghi medievali, infatti, potranno mantenere la loro bellezza solo grazie a uno strumento valido e adatto allo scopo. Le fotocamere digitali sono in questo caso la soluzione migliore perché, oltre a essere poco ingombranti, permettono di immortalare i vari momenti alla perfezione, cosa impossibile con uno smartphone (anche se di ultima generazione). I paesaggi irpini sono inoltre spaziosi e ampi per cui è necessario impostare le macchine fotografiche digitali con la funzione giusta, capace di conferire all’immagine la giusta profondità e soprattutto immortalare al meglio le varie sfumature di colore regalate dal sole.

Chi non dispone di un mezzo adeguato potrà acquistare facilmente una fotocamera digitale cercando tra le tante possibilità presenti in commercio, prendendo spunto da chi le ha già usate. Per conoscere le opinioni degli utenti è possibile visitare questa pagina: https://buonoedeconomico.it/opinioni/la-migliore-macchina-fotografica-digitale/.