Irpinia, in classe è rientrato il 60% della popolazione studentesca

Irpinia, in classe è rientrato il 60% della popolazione studentesca

29 Aprile 2021

Irpinia, in classe è rientrato il 60% della popolazione studentesca. I numeri sono emersi nel pomeriggio, nel corso della riunione, in Prefettura, del tavolo di coordinamento Scuola/Trasporti per monitorare l’andamento di questa fase di più ampia apertura degli istituti secondari di secondo grado alla luce del DL. 52/2021. Nel corso dell’incontro, è emerso, per quanto concerne le scuole della provincia, che il riavvio in presenza, tenuto conto anche dell’ordinanza regionale dello scorso 23 aprile che ha introdotto una soglia più bassa in aula, si è attestato, come riferito dal Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, su una percentuale media compresa tra il 50 ed il 60% circa della popolazione studentesca, con una buona adesione della platea scolastica.

Non sono state segnalate particolari criticità, né per i servizi di trasporto pubblico né per la capienza degli spazi interni; anzi il rappresentante dell’Ufficio Scolastico ha informato che alcuni Dirigenti stanno valutando la possibilità, per la prossima settimana, di aprire al 100% le classi V che devono affrontare l ’ultimo step del corso di studi.

Anche i rappresentanti delle aziende di TPL hanno confermato la validità del modello operativo recepito nel Piano Scuola/Trasporti a suo tempo approvato. In particolare sono ben 16 le corse aggiuntive messe in campo dall’Air per servire gli istituti della provincia e 37 quelle saranno implementate in direzione del capoluogo quando il Comune di Avellino disporrà la ripresa delle lezioni in presenza.

In caso di riavvio, è stato già predisposto il piano di viabilità per garantire la sostenibilità del territorio avellinese sotto il profilo del traffico veicolare e de lla gestione delle criticità in termini di eventualiassembramenti, grazie alla sinergia tra Polizia Municipale e volontari di Protezione Civile, nell’ambito del generale quadro di sicurezza garantito dalle Forze dell’Ordine.Si auspica, dunque, una buona adesione da parte degli studenti che affluiscono sul Capoluogo per i quali il sistema complessivo Scuola/Trasporti è modulato per garantire le condizioni per un rientro progressivo alla normalità.