Irisbus, Del Rosso in visita a Flumeri. Curcio: “C’è ancora molto da fare”

0
78

Stamane, Stefano Del Rosso, Ad di Industria Italiana Autobus (ex Irisbus), è stato di nuovo in Irpinia, presso lo stabilimento di Flumeri, per incontrare i rappresentanti sindacali e fare il punto della situazione riguardo l’andamento del programma di ristrutturazione della fabbrica avviato qualche mese fa.

Del Rosso è giunto molto presto nello stabilimento dove è stato presentato il direttore generale Biagio Sisinni a cui è stato dato il compito di coordinare le operazioni della società. Si è parlato del ritardo dei finanziamenti da parte di Invitalia e in particolare del provvedimento del Ministero del Lavoro per l’approvazione della cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione dell’anno 2016. Il decreto infatti permetterebbe all’azienda di recuperare quanto già anticipato ai lavoratori nell’anno 2016 e di realizzare senza alcun impedimento il percorso di ristrutturazione e reindustrializzazione già definito.

“Aspettavamo questo incontro per fare il punto della situazione – commenta Silvia Curcio, RSA della Fiom Cgil – l’incontro al Ministero previsto per l’8 Marzo è stato rinviato ma non abbiamo ancora una nuova data.

Del Rosso ci ha elencato cosa ha intenzione di fare con la ristrutturazione. Ci sono ancora ritardi nei pagamenti della prima tranche di Invitalia, c’è ancora il decreto della Cassa Integrazione per tutto il 2016 che non è stato firmato. L’azienda ha anticipato 4 milioni e mezzo di euro, questo è un problema serio. Inoltre subiamo i ritardi della burocrazia: si dovrà passare dal Ministero del Lavoro di Avellino a Roma e poi all’Inps. Abbiamo avuto rassicurazioni sul fatto che gli altri saldatori dovrebbero iniziare a lavorare ad Aprile, i prossimi mesi mostreranno un quadro più visibile della situazione. I corsi di formazione di Fondimpresa sono iniziati martedì e proseguiranno fino a Maggio o Giugno” – ha concluso Curcio.

Del Rosso si tratterrà fino al tardo pomeriggio a Flumeri; probabile una nuova visita la settimana prossima.