Invisibili: Amnesty International presenta il rapporto 2006-2007

0
5

Paternopoli – “Dodici mesi dalla parte dei minori migranti detenuti all’arrivo in Italia”: è il tema del convegno promosso da Amnesty International (nell’ambito della campagna ‘Invisibili’) e in programma sabato 26 maggio alle ore 18.00 a Paternopoli presso l’ex cinema Torre. Ogni anno – spiega l’indagine di Amnesty International – centinaia di minori arrivano in Italia attraversando il Mediterraneo su piccole barche insicure, insieme a più ampi gruppi di adulti, in fuga dalla violenza e dalla povertà. Sono soprattutto bambini che viaggiano tra le braccia dei genitori richiedenti asilo, partiti da paesi dell’Africa orientale, e adolescenti soli, in gran parte provenienti dal Nord Africa e dal Medio Oriente. Dopo l’arrivo, l’Italia li tiene molti giorni nei centri di detenzione per migranti, in spregio delle norme internazionali, per le quali la detenzione dei minori è una misura eccezionale da applicare solo in casi estremi”. La Sezione Italiana di Amnesty International diffonde un nuovo rapporto sulla situazione dei minori migranti detenuti all’arrivo alla frontiera marittima italiana. Il rapporto costituisce un aggiornamento della ricerca presentata il 23 febbraio 2006, quando l’organizzazione per i diritti umani lanciò la campagna “Invisibili”, per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle autorità sulla detenzione, in violazione delle norme internazionali, di minori migranti soli e accompagnati approdati sulle coste del nostro paese. La campagna “Invisibili” entra nel suo secondo anno di attività, con l’obiettivo di ottenere prassi e norme riguardanti la detenzione dei minori alla frontiera pienamente in linea con gli standard internazionali sui diritti umani, da cui, per molti versi, esse sono ancora lontane.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here