Inquinamento polveri sottili, il pm chiede 4 mesi per gli ex sindaci Foti e Galasso

Inquinamento polveri sottili, il pm chiede 4 mesi per gli ex sindaci Foti e Galasso

31 Gennaio 2020

Renato Spiniello – Quattro mesi di reclusione a testa per gli ex sindaci di Avellino Giuseppe Galasso e Paolo Foti. Questa la richiesta al termine della requisitoria del sostituto procuratore Roberto Patscot nell’ambito del processo sugli sformaneti di polveri sottili in città.

L’accusa nei loro confronti è di omissione in atti d’ufficio. Per la Procura, Galasso e Foti, in qualità di primi cittadini del capoluogo, non avrebbero provveduto, tra il 2009 e il 2014, ad adottare misure adeguate al contrasto degli sforamenti di Pm10 a tutela della salute pubblica, pur essendo stati sollecitati a più riprese da dirigenti comunali e cittadini.

Dopo la requisitoria, terminata in mattinata, ci sono state le dichiarazioni delle parti civili, ovvero il Comitato Cittadini Piazza Kennedy e Legambiente Campania, e degli avvocati difensori. La sentenza, invece, è attesa per il prossimo 6 marzo.

In Aula, stamane, era presente anche il Procuratore capo Rosario Cantelmo.