Inflazione e aumenti mettono in crisi le famiglie

0
443

In Italia l’inflazione continua ad avanzare senza tregua, con sempre più famiglie che si ritrovano in piena crisi economica. Dopo due anni di Covid, nel 2022 è arrivata l’inflazione più pesante degli ultimi 30 anni a colpire gli italiani, molti dei quali hanno dovuto rivedere i loro comportamenti ed i loro stili di vita. Ma trovare delle soluzioni, soprattutto per le famiglie meno abbienti, non è affatto facile, e ad alcuni non resta che sperare in una bella vincita al Superenalotto (ancora nessun sei negli ultimi 15 mesi, il Jackpot ha superato i 260 milioni di euro).

Inflazione e prezzi in aumento

E’ dai primi anni ‘80 che l’Italia non registrava un’inflazione così alta (il 1984 si era chiuso con un +10,8%, mentre nel 1980 addirittura del +21,2%).

L’inflazione acquisita nel corso del 2022 è pari al +7%, che sale al +9% se consideriamo gli ultimi 12 mesi. Una delle motivazioni principali è l’aumento dei prezzi dei beni energetici regolamentati, che nel corso del 2022 hanno fatto registrare una crescita pari a +47,9%. Gli aumenti sono iniziati ad inizio anno con il rialzo dei prezzi dei prodotti energetici all’ingrosso, che poi hanno subito un ulteriore rialzo a causa della guerra in Ucraina. L’effetto domino ha portato anche agli aumenti di beni di prima necessità, in particolar modo dei prodotti alimentare, ma gli incrementi sono stati cospicui anche sui beni per la cura della casa e della persona e per i prodotti ad alta frequenza d’acquisto. L’inflazione di oggi è molto diversa da quella degli anni Ottanta.

Come risparmiare

Le persone nel corso degli ultimi anni si sono abituate a comfort dei quali ora faticano a fare a meno. Però con una crisi come quella attuale, e con l’inflazione che continua a galoppare, bisogna fare di necessità virtù, ed è per questo che 8 italiani su 10 hanno cambiato le loro abitudini per risparmiare energia, mentre 6 su 10 hanno modificato il loro modo di fare la spesa.

I consigli per risparmiare sull’energia sono molto semplici e banali. Sarà necessario sopportare il caldo (in estate) ed il freddo (in inverno) modificando i parametri di condizionatori e caldaie, per evitare spese superflue sotto questo punto di vista e per ricevere bollette meno salate. Ovviamente che ha in casa elettrodomestici in classe A++ e A+++ è avvantaggiato.

I consigli degli esperti non sono altro che buone abitudini. Si raccomanda infatti di non lasciare gli apparecchi elettronici in standby, di acquistare di lampadine LED ad alta efficienza, di evitare dispersione di calore, di utilizzare le valvole termostatiche ed anche quello di effettuare manutenzioni periodiche.