Inferno di Pianodardine, cronaca di una giornata nera per l’Irpinia. Domani scuole chiuse

Inferno di Pianodardine, cronaca di una giornata nera per l’Irpinia. Domani scuole chiuse

13 Settembre 2019

Renato Spiniello – Inferno di Pianodardine e nube di fumo denso sull’Irpinia: scuole chiuse domani ad Avellino, Ospedaletto d’AlpinoloAltavilla Irpina, Pratola SerraMontefredane e Grottolella, sospeso anche il mercato nell’area del piazzale dello stadio. E’ quanto si apprende dal vertice del Centro Coordinamento Soccorsi che si è tenuto nel pomeriggio in Prefettura, convocato dal Prefetto Maria Tirone, alla presenza di sindaci, forze dell’ordine e dirigenti di AslArpacProtezione Civile.

Il gigantesco rogo, che è divampato alle 13:12 alla I.C.S. (Industria Composti Stampati), fabbrica che produce involucri di plastica per batterie, è stato dichiarato sotto controllo alle ore 15:55 dai Vigili del Fuoco, che hanno anche evitato danni ben peggiori, visto che a pochi passi dall’opificio è presente un distributore di carburante.

Ad intervenire tre squadre dalla sede centrale dei caschi rossi, due dalle sedi distaccate e altre provenienti da Benevento, Salerno e Napoli. E’ stato richiamato anche il personale non in servizio per un totale complessivo di oltre cento pompieri. A rendere difficili le operazioni di spegnimento anche il vento e il caldo decisamente estivo.

Tre le famiglie evacuate nella zona, così come sono stati sgomberati alcuni opifici, mentre non ci sono feriti né ricoverati per intossicazione. Ipriniambiente ha comunicato la sospensione temporanea delle attività dello Stir, dunque è sospesa anche la raccolta rifiuti in tutta l’Irpinia.

La Prefettura ha invitato i residenti dei comuni di Avellino, Atripalda, Montefredane, Manocalzati, Mercogliano, Monteforte Irpino, Forino, Contrada, Cesinali, Aiello Del Sabato, Grottolella, Capriglia Irpina, Altavilla Irpina, Serino, Ospedaletto D’Alpinolo, Solofra, Prata P.U e Montoro a tenere porte e finestre ben chiuse e di evitare di uscire all’esterno.

Avviati dall’Arpac i monitoraggi ambientali. Secondo le prime indiscrezioni le fiamme avrebbero riguardato legno e pellet ma non piombo. Domani mattina ci saranno dati più precisi.

Annullato il concerto del maestro Erminio Sinni nel capoluogo, saltato anche l’allenamento odierno dell’Avellino Calcio, così come alcune partite amichevoli di alcune squadre locali.

La Procura di Avellino, presente sul posto con il pm Vincenzo D’Onofrio, ha avviato un’inchiesta per risalire alle cause del terribile incendio. Presente sul posto anche il Sottosegretario all’Interno Carlo Sibilia, riconfermato nel Conte 2 proprio in mattinata.