Indennità dirigenti comunali, Sacco (DC): “Basta sacrifici solo per i cittadini”

Indennità dirigenti comunali, Sacco (DC): “Basta sacrifici solo per i cittadini”

18 Aprile 2019

“Mi lascia esterrefatto la notizia riportata dagli organi di informazione, relativa alle indennità percepite dai dirigenti comunali del Comune di Avellino”. Così Fausto Sacco, responsabile provinciale della Democrazia Cristiana.

“In questo momento delicato e difficile – prosegue il dirigente della Dc – per l’ente e per la Città, mentre il commissario Priolo ha annunciato il pre-dissesto, non si può pretendere che i sacrifici li facciano soltanto i cittadini, mentre ai dirigenti, già lautamente retribuiti, si erogano anche degli extra. La politica dovrebbe assumersi, insieme ai responsabili della macchina amministrativa, assumersi le proprie responsabilità”.

“A questo punto viene spontaneo chiedersi: quali risultati aggiuntivi sono stati colti, quali obiettivi integrativi sono stati raggiunti, quale produttività è stata realizzata dal Comune di Avellino se è necessario mettere in piedi un piano di risanamento finanziario, mentre i servizi pubblici languono? Non si possono tartassare i cittadini utenti, anche attraverso strumenti di recupero del gettito tributario, come le multe a pioggia di cui si ha notizia, e poi premiare chi è stato compartecipe del disastro. Occorrerebbe maggior rispetto nei confronti dei cittadini utenti. Tutti sono chiamati a farsi carico, sul serio e fino in fondo, della propria parte”.

“Spero, quindi, che il buon senso del commissario Priolo prevalga e si assumano decisioni conseguenti. Non siamo più disposti ad accettare schiaffi da parte di chi, rivestendo ruoli di responsabilità, ritiene di poter beneficiare sempre e comunque dei propri privilegi, senza esserli nemmeno guadagnati sul campo” conclude Sacco.