Incidente sul lavoro a Baiano: il cordoglio della Feneal Uil

0
8

Avellino – Si aggrava la situazione della sicurezza nel settore dell’edilizia, la morte del lavoratore Giovanni Di Lorenzo, irpino dipendente di un’impresa locale riapre drammaticamente la questione delle garanzie per tutti i lavoratori del settore. Il cordoglio espresso da Franco De Feo, segretario provinciale della Feneal Uil, è profondo, la commozione anche pensando alla tragedia che ha colpito la famiglia del lavoratore del baianese intento a svolgere il proprio lavoro per guadagnare da vivere per sostenere economicamente la propria famiglia. “Un lavoratore che esce di casa la mattina – si legge nella nota – per svolgere la propria attività lavorativa non può essere a rischio della propria vita, bisogna scrivere regole più stringenti capaci di realizzare il massimo di garanzia per tutti gli operatori del settore. L’aggravante questa volta è che ci troviamo in un ambiente di lavoro di un cantiere di un’opera pubblica che necessiterebbe di controlli molto più rigidi e puntuali dagli organismi tecnici preposti, Direzione lavori, Coordinatore per la sicurezza, responsabile di cantiere. Per martedì prossimo è convocato l’Osservatorio sugli appalti in Prefettura per un esame della situazione dei cantieri in provincia, solo questo non basta, l’intervento legislativo è necessario per una selezione adeguata delle Imprese concorrenti e per norme sanzionatorie di sospensione dei cantieri e di esclusione dalle gare d’appalto. Il piano di sicurezza non può essere soltanto l’elaborato tecnico allegato alla proposta di partecipazione alla gara d’appalto, deve essere il riferimento quotidiano dell’Impresa, dei lavoratori e dei preposti per realizzare il cantiere nel massimo di sicurezza possibile. Il Governo faccia presto ad approvare la legge delega e detti regole e comportamenti capaci di limitare i danni sui cantieri dell’edilizia, per dire NO alla STRAGE di vite umane, a figli e padri di famiglia che hanno bisogno di certezze e di garanzie. I protocolli d’intesa con le stazioni appaltanti devono essere finalizzati ad elevare la sensibilità delle Imprese ed a costruire con pazienza e determinazione, con informazione e formazione costante, quella cultura della sicurezza dei soggetti protagonisti del settore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here