Inchiesta teatro “Gesualdo”, Cipriano prosciolto da ogni accusa: “E’ la fine di un incubo”

0
662

Tutti prosciolti dalle accuse di peculato, abuso d’ufficio e falso ideologico, a eccezione dell’ex direttore amministrativo Dario Bavaro. Si è chiusa questa mattina l’udienza preliminare dinanzi al gup Marcello Rotondi del tribunale di Avellino con le ultime discussioni dei difensori degli otto indagati nell’inchiesta sul teatro “Carlo Gesualdo”.

Prosciolto, dunque, anche l’ex presidente del Massimo cittadino e attuale consigliere comunale Luca Cipriano.

“Sei anni fa fui costretto a lasciare il teatro, dimettendomi dalla carica di Presidente, sepolto dal peso di una tempesta politica condita di bugie e meschine cattiverie – ha commentato la notizia sui social proprio Cipriano -. Oggi, dopo 6 anni di indagini, viene archiviata la richiesta di processo penale a mio carico. Sono stato prosciolto da ogni accusa. Lo stesso era accaduto qualche mese fa alla Corte dei Conti. Con incrollabile fiducia e rispetto nella giustizia, ho dimostrato la mia innocenza. Ho atteso la sentenza. Adesso nessuno mi ripagherà del dolore e delle umiliazioni subite. Nessuno chiederà scusa.
Ma almeno la verità è emersa. Prosciolto da ogni accusa. È la fine di un incubo”.