Inchiesta Dolce Vita, il Riesame sostituisce la misura per l’ex dirigente Smiraglia

0
2255

I giudici dell’ottava Sezione del Tribunale del Riesame di Napoli hanno sostituito la misura cautelare nei confronti della ex dirigente comunale Filomena Smiraglia. Dagli arresti domiciliari all’interazione dai pubblici uffici. Parzialmente accolta la richiesta della difesa, il penalista Marco Campora, che in una memoria di cinquanta pagine aveva sollevato una serie di rilievi sull’assenza dei gravi indizi, l’inutilizzabilita delle intercettazioni e anche sulla stessa qualificazione del reato. Bisognerà attendere le motivazioni dei giudici del Tribunale della Libertà, ma la sostituzione della misura di fatto conferma che l’impianto accusatorio della Procura di Avellino, che questa mattina è stato ribadito in aula dal sostituto procuratore Vincenzo Toscano, ha retto alla prima prova, quella del Tribunale del Riesame.