Inchiesta Appalti, sospesi gli accertamenti tecnici per Festa: ci sara’ l’incidente probatorio

0
1919

AVELLINO- Una “riserva” di incidente probatorio blocca gli accertamenti irripetibili disposti dalla Procura per i dispositivi informatici del primo cittadino dimissionario Gianluca Festa, difeso dal penalista Luigi Petrillo. La richiesta dovra’ essere formalizzata nei prossimi dieci giorni dalla difesa dell’indagato, in sostanza l’assunzione dei mezzi di prova costituiti dagli accertamenti tecnici sui dispositivi in uso allo stesso Festa, caduti in sequestro lo scorso sei marzo all’esito delle perquisizioni disposte dalla Procura di Avellino ed eseguite dai Carabinieri del Nucleo Investigativo e dai militari della Sezione di Pg della Guardia di Finanza, sara’ condotta davanti al Gip.

Le procedure previste ieri per la copia forense su tutti i dispositivi al Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino e’ stata sospesa. Una facoltà dell’indagato, quella di poter fare riserva e poi chiedere l’incidente probatorio. Ora il pm Vincenzo Toscano dovrà trasmettere gli atti relativi all’accertamento al Gip, per consentire che le operazioni disposte davanti al pm passino davanti al giudice per le indagini preliminari. Accertamenti che invece dovrebbero continuare per gli altri indagati. Domani infatti sono previsti quelli per l’ex consigliere comunale Diego Guerriero e per l’architetto Fabio Guerriero.