Incendi, Irpinia a rischio. Il Prefetto “chiama” i sindaci: “Tutti uniti nella lotta”

0
121
Allarme incendi: riunione in Prefettura, ad Avellino

L’Irpinia è tra le province maggiormente a rischio incendi. Il dato, purtroppo, è risaputo e l’estate di “fuoco” di due anni fa ne è la riprova. Proprio per questo motivo, il Prefetto Tirone ha convocato sindaci ed altre istituzioni a Palazzo di Governo per fare il punto delle situazione e della prossima campagna anti-incendio boschivo. “Siamo nella fase acuta dell’emergenza, il periodo di allerta è compreso tra il 15 giugno ed il 30 settembre”, ha detto la dirigente regionale del Genio Civile, Claudia Campobasso. “L’azione dei sindaci è di primaria importanza”, ha sottolineato il Prefetto. “Occorre fare di tutto per sensibilizzare i cittadini. Purtroppo, la maggior parte degli incendi dipende dall’uomo, è di natura dolosa oppure colposa. Bisogna scendere in campo per prevenire, in qualsiasi forma. Dal punto di vista culturale ma è necessario fare anche interventi di tipo strutturale, come la pulizia degli argini delle strade, ad esempio. L’Irpinia è una terra bellissima, quindi va tutelata, salvaguardata. E’ necessario essere tutti uniti nella lotta agli incendi”.

A Claudia Campobasso è toccato il compito di spiegare il nuovo piano antincendio. “Abbiamo cominciato prestissimo a lavorarci e vi posso garantire che siamo difronte ad un piano corposo ed aggiornato, diverso dagli anni precedenti. Per la prima volta, abbiamo inserito anche gli allegati cartografici che sono molto utili. La prevenzione si fa innanzitutto facendo rete sui territori. E’ una questione anche culturale, se non cambia la mentalità le istituzioni possono fare ciò che vogliono, ma non cambierà mai nulla”.