In Carcere ad Ariano il personale ritorna a mensa dopo la protesta

0
7

Il sindacato SPP-Sinappe congiuntamente con la federazione provinciale CGIL, dopo un’azione continua ed incalzante, vince le resistenze della parte pubblica, ottenendo il ripristino immediato delle 6 ore lavorative.L’art 10 del ccnl di comparto, recepito dal DPR 170 del 2007 è stato rispettato alla lettera, senza indugi ,dal Direttore Gianfranco Marcello.”Il disorientamento generale, difeso strenuamente dalle organizzazioni sindacali,era stato accompagnato da un’astensione volontaria dalla mensa di servizio(senza precedenti) del personale di polizia Penitenziaria.Il nostro ringraziamento è rivolto agli agenti, agli assistenti che hanno rinunciato volontariamente alla consumazione del pasto giornaliero per circa 15 gg, riconoscendo al sindacato le loro giuste rivendicazioni. La lotta si fa insieme a tutto il personale, sostengono i sindacalisti Raffaele Pastore , Luciano Mastrangelo. La vittoria è di tutti. Saranno garantiti i livelli minimi di sicurezza per tutto il personale di Polizia Penitenziaria. Vigileremo con assiduità,salvaguardando i diritti dei lavoratori,affievoliti, da una gestione poco lungimirante”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here