In bici per passione e per amore dell’Irpinia. Team Eco Evolution bike scalda i “motori”

In bici per passione e per amore dell’Irpinia. Team Eco Evolution bike scalda i “motori”

8 Dicembre 2020

Alpi – Due passioni comuni che si fondono e che fanno nascere un unicum, una piacevole sorpresa e novità. Le passioni sono il ciclismo e la nostra amata verde Irpinia. In sella alle due ruote, i “nostri” la girano in lungo e in largo. Si suda, si fa fatica, ma è un’esperienza che, poco dopo, si vuol ripetere senza alcun tentennamento.

Questi i “motori” che hanno dato la spinta alla nascita, ad Atripalda, di una nuova società ciclistica. Amatoriale, of course. Ma il sudore e la fatica, quelli ci sono lo stesso. La nuova associazione sportiva dilettantistica si chiama Team Eco Evolution Bike ed è presieduta da Giuseppe Albanese, già dirigente dell’Asd Civitas di cui è stato prima fondatore e poi segretario per sedici anni.

Ad affiancare il presidente, nel roster dirigenziale ci saranno il suo vice, Pasquale Manna e Pellegrino Tozzi come segretario, mentre come direttore sportivo e consigliere i fratelli Marco e Adolfo Rodia. Marco Miele, invece, ricoprirà il ruolo di presidente onorario. E proprio la “Mielepiù” è il main sponsor del nuovo team che sarà affiancato anche da Mitsubishi, la multinazionale Fondital e Refinair.

Team Eco Evolution Bike, che a breve sarà presentato ufficialmente, vuol diventare un punto di riferimento dagli obiettivi multidisciplinari. Dalle semplici passeggiate cicloturistiche alle vere e proprie gare come Gran Fondo, Randonèe e altro.

“L’intento – commenta il presidente Albanese – è avvicinare più persone possibili a questo sport che è anche uno stile di vita, compresa l’educazione stradale in sella alla bici e anche per aiutarci in una vita più sana. Se ami la bici, ami la fatica. E’ anche una questione di salute, andare in bici fa bene a tutte le età. Fa bene al corpo, all’anima e anche alla mente. E poi pedalare aiuta a pensare, a trovare soluzioni, sviluppare nuove idee e nuovi progetti”. Team Eco Evolution Bike, dunque, scalda i motori. Pardon, le due ruote.