Imprenditore ucciso in Portogallo, fermato dipendente

Imprenditore ucciso in Portogallo, fermato dipendente

19 Aprile 2017

Il 59enne Antonio Iarossi, di Airola, sarebbe stato ucciso, in Portogallo, da un suo dipendente.

L’imprenditore sannita è stato trovato morto all’interno di una fabbrica a Borba, comune portoghese.

L’omicidio – secondo alcuni quotidiani locali – sarebbe avvenuto all’interno della ditta dove l’uomo produceva marmi da oltre 20 anni.

Sulla morte di Iarossi indaga la Polizia portoghese che avrebbe fermato un marocchino 61enne dipendente del marmificio.