Imprenditore avellinese denunciato per contraffazione di detergenti

29 Dicembre 2005

La Finanza di Benevento ha smascherato il “re” della produzione di detersivi e di detergenti contraffatti. Si tratta di un 42enne di Avellino e residente a Benevento. Le Fiamme Gialle, a seguito di perquisizioni all’interno della fabbrica, di proprietà dell’uomo, ad Acerra nel napoletano, hanno scoperto e sequestrato 12mila flaconi da 200ml per detergenti intimi, 10mila litri di detersivo per lavastoviglie e pavimenti e 93mila scatole per imballaggio. Il tutto con marchi, di note case produttrici, tutti contraffatti. In un deposito, sempre di proprietà dell’avellinese, a Cervino nel casertano i finanzieri hanno sequestrato, in quanto merce contraffatta, 565mila scatole per imballaggio di prodotti intimi, 200mila etichette, 16600 cartoni per detersivi per la casa e 6mila flaconi da riempire. L’uomo, dopo l’espletamento delle procedure di rito, è stato denunciato per contraffazione e produzione illegale.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.