Il volontariato contro il bullismo: domani ad Avellino l’iniziativa del CSV Irpinia Sannio ETS

0
351

Unire le forze e coinvolgere i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado di Irpinia e Sannio per prevenire e contrastare i fenomeni del Bullismo e del Cyberbullismo grazie alla forza del Volontariato ed all’impegno delle associazioni del territorio.

Nasce così “Insieme contro il Bullismo e il Cyberbullismo”, il bando promosso dal CSV Irpinia Sannio ETS nell’ambito del progetto in rete di Scuola e Volontariato “II Mantello Condiviso. Parole e azioni di Solidarietà” e destinato a tutte le scuole delle due province.

Più di 80 i lavori giunti in risposta al bando, visionati e giudicati da una apposita commissione che ha scelto quelli che verranno premiati domani mattina nel corso della cerimonia in programma alle 9.30 presso l’Hotel de La Ville di Avellino.

Previsti gli interventi del presidente del CSV Irpinia Sannio ETS Raffaelle Amore e del direttore Maria Cristina Aceto, del sindaco di Avellino Gianluca Festa, del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Avellino Fiorella Pagliuca e del presidente della Provincia di Avellino Rizieri Buonopane.

Nel corso dell’incontro moderato dalla giornalista Marina D’Apice sono previsti inoltre diversi momenti di sensibilizzazione, dalla proiezione di alcuni video agli interventi della psicologa Maria Giovanna Pagliarulo, che parlerà delle implicazioni sociali della problematica rivolgendosi non solo agli studenti ma anche ai docenti presenti in sala, e della Compagnia Carabinieri di Avellino sui reati legati al fenomeno del cyberbullismo. Quindi la presentazione degli elaborati scelti dalla commissione e la premiazione degli studenti.

«Vogliamo che i ragazzi non siano lasciati soli contro questi fenomeni e quindi la nostra idea – ha spiegato il presidente del CSV Raffaele Amore – è quella di mettere insieme le forze di quanti ogni giorno, nel proprio ambito, già fanno tanto per aiutare gli studenti. Penso alle scuole, alle forze dell’ordine, e poi alle istituzioni e non ultimo ai volontari. Le associazioni possono fare tanto contro il bullismo ed il cyberbullismo e lavorare assieme può aiutare tutti noi nell’essere più forti e far capire ai ragazzi che non soli».

«Con il bando “Insieme contro il Bullismo e il Cyberbullismo” abbiamo replicato nelle scuole quanto già fatto negli anni scorsi con il nostro progetto in rete di Scuola e Volontariato de “Il Mantello Condiviso” con tematiche altrettanto importanti come il superamento della disabilità e la cura dell’ambiente – ha sottolineato il direttore del Centro Servizi Maria Cristina Aceto -. E’ un progetto che ogni anno ci permette di entrare in contatto con le scuole e le associazioni delle due province per portare tra i ragazzi esperienze di volontariato e promuovere una cultura del dono. Gli oltre 80 lavori, tutti davvero speciali, giunti in risposta a questo bando sono sicuramente il segno di una attenzione importante da parte degli istituti verso le nostre progettualità ma anche della voglia di questi ragazzi di mettersi in gioco».