Video/Il sindaco si dimette e precisa: “In città torni la serenità in vista del voto”

0
1669

A differenza della conferenza stampa, convocata all’indomani delle perquisizioni subite presso la propria abitazione e non solo, stavolta il sindaco di Avellino Gianluca Festa affida il proprio messaggio, accompagnato dalla decisione di aver rassegnato le dimissioni da primo cittadino, a un unilaterale video diffuso attraverso i propri canali social.

Nessuna possibilità per la stampa, dunque, di porre quesiti. Del resto, il video-messaggio social di Festa inizia proprio con un attacco alla libera informazione. “Dopo le gravissime e infondate indiscrezioni che certa stampa locale ha riportato circa lo stato delle indagini che la Procura ha svolto, il clima in città e all’interno della stessa macchina amministrativa è diventato sempre più pesante – tuona l’ormai ex fascia tricolore -. Per questo, anche su suggerimento del mio avvocato Luigi Petrillo, ho deciso di rassegnare le mie dimissioni. Ritengo, infatti, che in città debba tornare un clima di rinnovata serenità anche in vista delle imminenti elezioni amministrative durante le quali – precisa – è giusto che quest’amministrazione uscente verrà sottoposta al giudizio popolare”.

Festa, dunque, tiene distante la vicenda giudiziaria da quell’amministrativa, aggiungendo: “Per quasi cinque anni Avellino ha oggettivamente vissuto una svolta, è diventata una città molto più viva oltre ad aver recuperato il protagonismo e la centralità che le spetta come capoluogo di provincia”. Dunque l’amministrazione uscente si dice pronta a rimettersi in gioco in vista del 9 giugno, vedremo se con lo stesso Festa come alfiere o se si opterà per un altro nome.