Il Prc al fianco dei lavoratori della Ocevi Sud

0
1

Avellino – Il Prc provinciale esprime sincera solidarietà ai lavoratori e alle lavoratrici dell’Ocevi Sud di Nusco che in queste ore lottano, presidiando i cancelli della loro azienda. “La drammatica crisi economica internazionale – ha spiegato Della Pia – colpisce duramente la nostra provincia, terra in cui fallisce clamorosamente un modello di sviluppo industriale, voluto e realizzato dalla classe politica dominante, dal dopo terremoto ad oggi.
Dopo la FMA, la Cablauto, la Tecnostampi, l’Almec, le prospettive negative per l’Iribus che si prepara ad entrare in cassa integrazione, anche i 220 lavoratori e le lavoratrici della Ocevi Sud società del Gruppo Agostini, che opera nel settore della componentistica, in C.I. già da sedici mesi, rischiano il licenziamento.
In questo contesto, è intollerabile che il Governo nazionale non sia in grado di proporre un piano di rilancio occupazionale per il Mezzogiorno, dove oramai sono migliaia i posti di lavoro persi, tantissimi dei quali senza prospettive per il futuro.
Condividiamo l’appello del sindacato, perché le istituzioni si adoperino per scongiurare il rischio che altre 220 famiglie, già duramente provate e costrette a vivere con un salario ridotto, cadano in uno stato di povertà.
Purtroppo, ancora una volta si arriva in ritardo; infatti, l’azienda, dopo una lunga crisi, oggi comunica la messa in liquidazione; sarebbe stato opportuno tentare un piano di riconversione e rilancio aziendale, piuttosto che aspettare il collasso finale.
Questa ennesima drammatica vicenda, rafforza la tesi che è necessario unificare le tante vertenze, è urgente costruire nella nostra provincia un unico e grande movimento a tutela dei livelli occupazionali, perché l’Irpinia diventi un caso nazionale; solo attraverso la resistenza, sarà possibile impedire un totale smantellamento di quel che resta della produzione industriale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here