Il Parco del Partenio promuove il territorio ed i suoi prodotti: arriva il “Marchio Qualità”

0
1197

Il Parco del Partenio promuove il territorio ed i suoi prodotti: arriva il “Marchio Qualità”. Nuova ed interessante iniziativa dell’ente regionale che ha sede a Summonte, presieduto da Franco Iovino. Predisposto e pubblicato sul sito istituzionale il regolamento d’uso del marchio collettivo “Qualità Partenio”, proposto con l’obiettivo di contraddistinguere le produzioni di qualità e garantire l’origine e la natura di determinati prodotti, merci o servizi, attraverso la certificazione e un sistema di controllo.

“I nostri scopi sono molteplici – afferma Iovino -. Crediamo sia fondamentale un marchio identificativo utile a promuovere, far conoscere la qualità, l’importanza, il pregio di un territorio, soprattutto sotto l’aspetto paesaggistico e naturalistico, un territorio a ridosso dell’area urbanizzata dell’area metropolitana napoletana e, quindi, una vera e propria oasi di pace, benessere e tranquillità per migliaia di cittadini”.

In particolare, il marchio salvaguarda il patrimonio tradizionale, le produzioni tipiche e l’artigianato locale, incentiva e qualifica la produzione di beni e servizi con metodi compatibili con le caratteristiche del territorio e con le sue esigenze di conservazione, promuove la commercializzazione e il consumo dei prodotti tipici e tradizionali locali contribuendo alla conservazione della biodiversità del territorio, incentiva l’imprenditoria e l’economia locale, consente ai consumatori una immediata identificazione dei prodotti/attività che sono proprie dell’area, semplifica le attività di promozione attraverso la valorizzazione di un’immagine unitaria che l’utente finale possa riconoscere quale indicazione istituzionale della qualità dell’offerta del territorio denominata “Qualità Partenio”.

Possono richiedere la concessione dell’uso del marchio imprese agricole in forma individuale o associata, imprese forestali in forma individuale o associata, imprese agroalimentari in forma individuale o associata, imprese del commercio e del turismo in forma singola o associata, imprese artigiane in forma individuale o associata, cooperative, consorzi, associazioni.

Per “promuovere” il marchio, il Parco ha programmato più incontri con i sindaci, le associazioni, le aziende, dividendoli per zone omogenee: Partenio, Caudina, Baianese. La prima tappa si è tenuta a Rotondi ed ha riscosso notevole successo.