Il Ministro Ucraino: “Tornerò ad Atripalda”. Il maresciallo Ventre: “Lo ospitai a casa da piccolo, è come un figlio”

0
3280
Il Ministro Ucraino: “Tornerò ad Atripalda quando la guerra sarà terminata”. Il Maresciallo Ventre: “Lo ospitai a casa, è come un figlio”
Il Ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha ricordato in un’intervista i mesi in cui fu accolto con amore ad Atripalda, quando era un bambino. Erano gli anni immediatamente successivi al disastro di Chernobyl e l’Italia offriva ospitalità ai più piccoli provenienti da quei territori contaminati, affidandoli a famiglie che vivevano in zone piene di verde. Kuleba ha promesso di tornare in Irpinia appena la guerra sarà terminata.
Ad Atripalda lo ospitò la famiglia del maresciallo in congedo Domenico Ventre: “Per me è come un terzo figlio, che mi ha reso orgoglioso per la carriera prestigiosa che ha ottenuto. Siamo rimasti sempre in contatto, il mio pensiero è sempre per lui e per il suo Paese.
Aveva 13 anni, e appena mi vide mi abbracciò. Parlava perfettamente in inglese, e in pochissimo tempo imparò l’italiano semplicemente guardando la tv”. Domenico Ventre da qualche anno si è trasferito in Piemonte, a Calenzago Novarese per stare vicino ai figli.
Ventre ricorda ancora: “Siamo andati in vacanza assieme, a lui poi piaceva andare sul monte Terminio a cercare i funghi. Tifava per l’Italia ed impazziva per il nostro Roberto Baggio, è stato davvero un bel periodo. Gli piaceva tantissimo la Coca Cola che in Ucraina non poteva bere. Ero sicuro che avrebbe fatto strada, un ragazzo davvero intelligente. Ora spero che questa guerra termini al più presto e poi ci potremo riabbracciare.
Servizio di Enzo Costanza #CiVuoleCostanza

 

Ecco il video:

https://www.facebook.com/irpinianews/videos/717957639224870