Il giardino dell’ex Carcere Borbonico si trasforma in un market di artigianato e design

Il giardino dell’ex Carcere Borbonico si trasforma in un market di artigianato e design

7 Maggio 2018

Si conclude la due giorni dell’evento Manocrea nel giardino dell’ex Carcere Borbonico ad Avellino. A Via Dalmazia, sabato e domenica, è andato in scena un market di artigianato, design, fotografia e illustrazione, voluto da Stella Maccario e Giorgia Pacileo, e sostenuto dalla Soprintendenza Abab che ha messo a disposizione la location.

Ad accogliere i visitatori, all’ingresso dell’ex carcere, proprio Stella con i prodotti biologici della sua azienda “Candeo”, oltre alle sue casette per uccelli e le creazioni in fil di ferro.

Ma il mercatino si è arricchito anche delle creazioni in ceramica di Giovanna Salluzzo di “Gioccoccio Lab”, delle bambole di “Perle e Merletti”, dei simpatici animali e piante grasse di “The Knitting Fox”, delle cucce di design di Giorgia Pacileo e ancora dei lavori di Lulùcrea e degli “scampoli per capelli” di Maria D’Anna.

Le attività pensate per grandi e bambini hanno fatto infine da contorno alla kermesse, tra queste le letture animate, il carretto dei gelati, un’esposizione vivaistica, un pianoforte da suonare liberamente e le proiezione di quattro film curate dallo Zia Lidia Social Club. Non sono mancate ovviamente musica, con il duo artistico Evian, degustazioni e la colazione in giardino.

“L’evento – scrivono gli organizzatori -nasce per diffondere e promuovere l’amore per la creatività e l’handmade, presentando prodotti originali e di qualità, frutto dell’ingegno e della fantasia dei suoi espositori. Obiettivi di Manocrea sono proporre artisti che con le loro idee ed i loro mezzi offrono nuove scelte creative e creare un’occasione di condivisione e di scambio di idee ed esperienze”.