Il Comune di Avellino mette a disposizione 20 aule per il “Mancini”

0
78

Il Comune di Avellino metterà a disposizione nuovi spazi per gli studenti del Liceo Scientifico Mancini. Saranno 20 le aule pronte all’uso: 12 presso la scuola elementare di San Tommaso e  altre 8 classi saranno invece ospitate nel plesso di Rione Parco dove lo scorso anno furono ospitati gli alunni della scuola media “Cocchia”.

Sarebbe questa la disponibilità offerta dall’amministrazione comunale per cercare di risolvere l’emergenza scuola per i 1200 studenti di via De Conciliis.

Le classi non avrebbero bisogno di nessun lavoro e sarebbero utilizzabili anche da subito. L’amministrazione comunale e il sindaco Paolo Foti hanno raccolto l’appello del prefetto di poter garantire un aiuto da parte di tutte le istituzioni cittadine ai ragazzi che ormai dal 3 novembre non hanno più una struttura scolastica di riferimento.

Dopo un’attenta valutazione da parte dell’Ufficio Edilizia Scolastica del Comune di Avellino sono stati individuati i due plessi di San Tommaso e Rione Parco. Una nuova soluzione per cercare, almeno parzialmente, di tornare alla normalità per gli studenti del Mancini che tornerebbero a frequentare le lezioni in orario mattutino.

Ora l’annuncio ufficiale spetta al Prefetto che dovrà valutare le sedi offerte dal comune sotto diversi aspetti, uno dei quali riguarda anche l’organizzazione interna degli orari di lezione. Nelle prossime ore si conoscerà l’esito dell’ennesima soluzione al problema Mancini.