Il “brand Avellino” al momento sulla stampa nazionale solo per Maggio: pronta interrogazione parlamentare

0
778

“Il Fatto Quotidiano”, “Repubblica” e siti online: i quotidiani nazionali riportano la notizia delle minacce rivolte dal presidente del consiglio comunale di Avellino, Ugo Maggio, al delegato alle Aree Interne della Regione e coordinatore provinciale di Articolo Uno, Francesco Todisco. L’espressione “Se lo trovo gli spacco la faccia”, pronunciata dall’esponente della maggioranza Festa nel corso dell’ultimo civico consesso, quello di lunedì scorso, ha suscitato sdegno e un grande moto di solidarietà verso Todisco. In tanti, compresi i consiglieri comunali di minoranza, in queste ore stanno chiedendo la testa di Ugo Maggio.

Sempre sul caso Maggio, l’unico atto ufficiale della maggioranza, al momento, è la nota stampa diramata dallo stesso presidente del consiglio comunale stesso ieri pomeriggio, con la quale ha chiesto scusa a Todisco e alla consigliera Iannuzzi, finita anche lei nel mirino. Intanto, però, si viene a sapere che il deputato e presidente nazionale di Articolo Uno, Arturo Scotto, presenterà un’interrogazione parlamentare. Fino ad oggi, dunque, il “brand Avellino” si fa notare solo per l’atto di inaudita violenza verbale da parte del presidente dell’assise comunale.