Ianniciello lascia il Pd: “Partito senza luoghi di confronto”

0
3

Avellino – “Ianniciello è vicino alle posizioni di Ianniciello e agli interessi di Grottaminarda”. Si smarca così dalle polemiche circa presunti approdi all’UdC il primo cittadino di Grottaminarda, Giovanni Ianniciello. Dopo l’intervento di ieri ad Avellino al summit sugli Stati generali per lo sviluppo in Irpinia, la stampa locale ha rilanciato oggi quello che in sostanza è stato il passo d’addio di Ianniciello dal Partito Democratico. In verità lo stesso sindaco precisa: “Erano ormai mesi, dalle note vicende all’Alto Calore, che non partecipavo più ai dibattiti nel Pd. Non ho rinnovato la tessera al partito entro dicembre e ho di fatto lasciato il Pd perchè ho avuto difficoltà o meglio non ho trovato quei luoghi di confronto e di dialogo che il partito deve avere. Adesso tutto è possibile – aggiunge – Non rinnovando la tessera del Pd, mi metto nelle condizioni di guardarmi intorno a 360 gradi. C’è però un dato importante da cui partire: personalmente intendo i partiti come luogo di confronto. Il Pd non lo era più”.
Secondo i bene informati, il sindaco di Grottaminarda sarebbe molto vicino all’Unione di Centro e sembrerebbe che abbia già fatto visita più volte al leader di Nusco Ciriaco De Mita.
Quale allora il futuro politico di Ianniciello? “Oggi più che mai – conclude – mi interessa di fare e lavorare bene per il mio paese. La mia resta una idea riformista, così era in gioventù e così è tuttora. Oggi questa matrice può trovare collocazione in quasi tutti i partiti, purchè essi siano luogo di partecipazione e confronto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here