Guardia di Finanza, sei militari del Corpo giurano Fedeltà alla Repubblica

0
1115
giuramento_militari_GdF

Nella mattinata di ieri, presso la caserma “A. Corrubia” di via Pontieri, sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, si è svolta la cerimonia di giuramento individuale di “Fedeltà alla Repubblica” di sei militari del Corpo.

Davanti al Comandante Provinciale, Colonnello Salvatore Minale, il Sottotenente della riserva di complemento Gabriele Stoppa, già in servizio presso la Compagnia di Ariano Irpino, e i Marescialli Marco Tufo e Mario Mazzarella, i neo finanzieri Salvatore Messina, Filippo Motta e Salvatore Raimondi, in forza ai Reparti operativi della Provincia, hanno prestato solenne giuramento
dopo aver positivamente terminato la frequenza dei rispettivi corsi di formazione.

Nel corso della cerimonia, il Comandante Provinciale ha rimarcato la sacralità del giuramento individuale e ha voluto evidenziare come, con il nuovo giuramento di fedeltà alla Repubblica e ai “principi di disciplina e onore”, i neo-promossi rinnovano in maniera più fervida e sostanziale l’adesione all’insieme dei valori più profondi racchiusi nel patrimonio etico del Corpo. Si è poi congratulato con i militari, augurando loro ulteriori soddisfazioni ed esortandoli a svolgere i propri compiti a tutela delle libertà economiche garantite dalla Costituzione.

Per i neo finanzieri si tratta della prima assegnazione al termine del corso formativo, a cui si accede tramite concorso pubblico, per titoli ed esami. Il prossimo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica, per il reclutamento di 1.673 Allievi Finanzieri per l’anno 2023, di cui 33 posti riservati agli aspiranti che intendono conseguire la specializzazione di “Tecnico di Soccorso Alpino (S.A.G.F.)”, il cui termine di scadenza delle domande di partecipazione è fissato al prossimo 21
ottobre, entro le ore 12,00.

La domanda dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “https://concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato.