Grottaminarda, torinese mette in vendita arredo per negozio “fantasma”: ora è nei guai

Grottaminarda, torinese mette in vendita arredo per negozio “fantasma”: ora è nei guai

16 Novembre 2019

I Carabinieri della stazione di Grottaminarda hanno denunciato un 50enne della provincia di Torino, ritenuto responsabile del reato di truffa. A cadere nella sua trappola un’imprenditrice del luogo che, dovendo rimodernare l’arredo della sua attività, veniva attratta da un’offerta oltremodo conveniente pubblicata su un noto social network: considerato l’ottimo prezzo, non esitava a contattare l’inserzionista sia per avere maggiori chiarimenti sui prodotti sia per ridurre al minimo il suo dubbio che potesse trattarsi di una truffa.

Venivano così fornite dettagliate spiegazioni che conquistavano la fiducia della donna la quale non esitava ad effettuare il pagamento di circa 1.500 euro mediante ricarica su carta prepagata.

Ma, ricevuta la somma pattuita, il fittizio venditore si rendeva irreperibile sui contatti forniti, omettendo la consegna dei mobili. Le indagini condotte dai Carabinieri consentivano di risalire all’identità del presunto responsabile che, alla luce delle evidenze emerse, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.