Grande distribuzione, D’Ercole contro De Mita: “Soffre di amnesia”

0
5

Avellino – “De Mita: Trasparenza a giorni alterni”. Sono le bordate del capogruppo regionale di Alleanza Nazionale, Franco D’Ercole in risposta all’attacco dell’on. Ciriaco De Mita: “Ciò che più mi colpisce in tutta questa vicenda è che rifletto su un caso all’origine della discussione e sulla grande distribuzione. Mi riferisco a quando la città è stata deturpata da una scelta di localizzazione di un momento di grande distribuzione dalla vecchia amministrazione. In quella situazione è stata violata la norma contrapponendosi anche a sentenze del Tar. Ciò ha deturpato parecchio le condizioni di vita della città. Questo rispetto ad una cosa temuta e che non c’è, o almeno mi dicono tutti che di fatto non c’è e per la quale si invoca la moralità e il rinnovamento della politica come cosa da offrire alla pubblica opinione”. Puntualizzazioni che hanno fatto storcere il naso. “Evidentemente – dichiara D’Ercole – De Mita, soffre di amnesie politiche ed amministrative. Il sottoscritto, contro quella decisione, a suo tempo, si è battuto ed a lungo, seppure inutilmente. Lui, piuttosto dovrebbe dirci dov’era! Purtroppo, non c’era e se c’era dormiva!”. Affondi che non risparmiano nemmeno Giuseppe De Mita junior.Le sottolineature vanno al sodo: “… per realizzare un’altra area da destinare anch’essa a fini commerciali bisognerà ottenere prima una variazione al piano urbanistico. Variazione che, però, non sarà facile ottenere perché l’opposizione neanche stavolta è disponibile a fare sconti a chicchessia. Avellino merita molto più rispetto di quello che gli stanno riservando De Mita e compagni!”. A buon intenditor poche parole. “Inutile aggiungere – rileva, poi – che siamo di fronte anche qui ad un’operazione che sul piano della trasparenza lascia adito a tantissimi dubbi. Mi chiedo, infatti, qual è l’amministratore che investe 7 milioni di euro, ovvero 14miliardi di vecchie lire, pur in assenza di qualsiasi certezza nella effettiva realizzazione del proprio progetto economico?”. “Ebbene – conclude D’Ercole – anche in questa battaglia, come dieci anni addietro, De Mita, sembra non avere alcuna intenzione di scendere in campo al fianco di chi cerca la trasparenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here