Goleto Festival al via con “Ad Occidente da me” di Barbaro e Bergamino

Goleto Festival al via con “Ad Occidente da me” di Barbaro e Bergamino

26 Luglio 2021

Torna “Goleto Festival”, evento culturale organizzato dal Rotary Club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto con il patrocinio di: Rotary Distretto 2101 – Italia Costantino Astarita DG2021-22, Arcidiocesi di Sant’Angelo dei Lombardi Conza Nusco Bisaccia, Comune di Sant’Angelo dei Lombardi, Provincia di Avellino, Confartigianato Avellino, Consorzio turistico Bagnoli-Laceno.

La rassegna musicale è giunta all’ottava edizione. Dal 28 luglio al 5 agosto concerti, mostre e presentazioni di libri nell’Abbazia del Goleto di Sant’Angelo dei Lombardi.

Il festival si apre con il libro di Emma Barbaro e Antonio Bergamino “Ad Occidente da me”, Areablu Edizioni. E’ la prima presentazione ufficiale del volume. La giornalista e il fotografo in un racconto di parole e immagini. I volti e le storie di chi è fuggito dalla violenza delle guerre e dalla miseria della propria terra d’origine per ricostruire qui in Irpinia la speranza di una vita migliore.

Gli autori ne parleranno al Goleto mercoledì 28 luglio alle 18 insieme ai sindaci dell’Alta Irpinia. Nella stessa occasione sarà esposta la mostra fotografica dal titolo “Irpinia Sospesa”, realizzata da Antonio Bergamino in occasione delle celebrazioni del quarantennale del sisma del 1980.

Un’altra mostra viene inaugurata sempre mercoledì alle 19.00. Si tratta dell’esposizione storica “Percorsi tra pizzi, ricami e merletti”, curata da Anna Marra, collezionista storica del costume. Resterà nel complesso religioso fino al 20 agosto ed è incentrata sulla donna, in un racconto storico che parte dal contesto territoriale dell’Abbazia e spazia nella società e nella cultura del Meridione borbonico e dell’Italia post-unitaria. In serata, ore 21.00, l’Orchestra di fiati del Conservatorio “Domenico Cimarosa” di Avellino, direttore Maestro Marcello Martello. Presenta la serata Antonella Salvucci.

“E’ una grande soddisfazione poter riunire tra le mura della storica Abbazia artisti irpini, protagonisti di un panorama culturale sempre molto vivo”, spiega Giuseppina Di Crescenzo, neo-presidente del Rotary Club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto. “Il festival è un omaggio a questa terra e allo stesso complesso religioso, con opere che toccano da vicino i temi dell’inclusione. Non posso che ringraziare i soci del Rotary e tutti i partner della manifestazione per aver lavorato in un momento così complesso. C’è tuttavia un bisogno di riappropriarsi della bellezza dei nostri luoghi e dare spazio a chi, in Irpinia, opera quotidianamente per restituire la bellezza attraverso le note, la parola, le arti visive”, aggiunge Di Crescenzo.

Dopo l’apertura si prosegue domenica 1 agosto alle 21.00 con “Divine”, Pìece di versi di Dante in Danza. Coreografie di Roberta De Rosa, Drammaturgia e regia di Michele Casella. Direzione artistica di Annamaria Di Maio. Giovedì 5 agosto il fisarmonicista Carmine Ioanna presenta il suo nuovo album “Ioanna Music Company”. Con Giampiero Franco alla batteria, Eric Capone alle tastiere, Giovanni Montesano al basso. La scenografia è di Morgana Grindel. 

Durante la manifestazione saranno osservate tutte le misure anti-covid.

Ingresso gratuito. Per informazioni: 3332572109 e 3397454535.