Giro d’Italia – Autobus o funicolare per la tappa di Montevergine

0
3

Avellino – Appassionati di ciclismo, e non solo, in trepidante attesa per la tappa irpina del 90° giro d’Italia, che arriverà nel pomeriggio del 16 maggio. L’evento, una festa dello sport che promuove l’Irpinia e le bellezze paesaggistiche di Montevergine su tutto il territorio nazionale, vedrà il riversarsi sulle strade di curiosi, addetti ai lavori, sportivi e turisti, nonché di tutta la compagine che costituisce la ‘Carovana rosa’, con la conseguente necessità di regolare afflussi e deflussi. In tal senso, la Prefettura di Avellino informa che: “Per agevolare il regolare svolgimento della gara e consentire agli interessati di raggiungere la predetta località, sarà possibile utilizzare la funicolare di Mercogliano o avvalersi, dopo essersi muniti di regolare biglietto, degli autobus della Società Air S.p.a. che, con partenza dal piazzale antistante la funicolare, assicurerà il trasporto sino alle ore 13”. L’intero percorso interessato dalla tappa sarà infatti inibito alla circolazione privata, e soprattutto per chi vorrà godersi le gesta degli atleti lungo i tornanti di Montevergine o nei pressi dell’arrivo, sarà indispensabile organizzarsi per tempo. Nelle strade di Avellino interessate dal passaggio del Giro (da Bellizzi a Via Due Pirncipati, da Via Ferriera a Via Cascino, da Piazza Libertà a Corso Europa e fino all’intersezione di Via Roma con Viale Italia) il divieto di sosta, con rimozione, scatterà alle 8 di mattina. Dalle 13.30, e fino al termine della manifestazione, sarà interdetta la circolazione a tutti i mezzi. La Prefettura fa altresì sapere che: “Per quanto riguarda il ritorno, al termine della manifestazione, la funicolare sarà adibita, per circa un’ora, al trasporto esclusivo del personale impegnato nell’organizzazione della corsa mentre gli spettatori potranno fruire anche degli autobus, che stazioneranno presso la località Acquanova e presso il ristorante ‘Casone’ di Ospedaletto d’Alpinolo”. La tappa proveniente dalla penisola amalfitana, fino a Positano, proseguirà, attraverso il Picco dell’Angelo (bivio per la SS.145), a Sorrento, per giungere a Castellammare di Stabia (SS. 145), per attraversare l’Agro nocerino–Sarnese (SS.18: Angri, Pagani, Nocera (SS.266), Castel San Giorgio) ed attraverso il Comune di Mercato San Severino, percorrerà la direttrice statale (SS.88) Montoro/Mercogliano, per concludersi a Montevergine di Mercogliano(SS.7 bis e SS.374) per complessivi 138,4 Km. La parte più impegnativa del percorso sarà costituita dai diciassette chilometri finali, con un dislivello di 856 metri che porterà fino ai 1260 metri d’altitudine, con una pendenza media del 5% ed un picco massimo del 10% nel tratto compreso tra Mercogliano ed Ospedaletto d’Alpinolo.Due i traguardi volanti previsti. Il primo, sarà installato nei pressi di Piazza Libertà ad Avellino. Il secondo, dedicato alla memoria di Virgilio Barbieri, giovane assessore del Comune di Mercogliano prematuramente scomparso, sarà posizionato a Torelli di Mercogliano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here