Giro di vite sulla movida avellinese: giovane denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale

0
1337

Nel prosieguo dell’attività straordinaria di controllo del territorio concordata a seguito di determinazione assunta in sede di riunione di coordinamento delle Forze di Polizia, presieduta dal Prefetto Dr.ssa Spena, la Questura di Avellino ha pianificato, nelle giornate di giovedì 1, venerdì 2 e sabato 3 giugno scorso, mirati servizi finalizzati alla prevenzione generale.

Particolare attenzione è stata posta in essere ai pub cittadini e luoghi di pubblico ritrovo dove abitualmente ha luogo la movida avellinese con assidua vigilanza e osservazione in Via de Concilii, Viale Italia, Corso V. Emanuele, Via Barone, Piazza Libertà e Via Scandone.

L’adozione dei citati servizi, che ha visto l’impiego di personale della Questura anche in borghese, dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Locale e Polizia Stradale, ha consentito di: controllare 162; veicoli; identificare 334 persone di cui 17 con a carico precedenti di polizia; controllare 4 esercizi pubblici; verificare la posizione di 8 pregiudicati sottoposti al rispetto delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria; elevare 3 contravvenzioni al Codice della Strada ed effettuare il ritiro di una patente di guida.

Inoltre, nel corso di un controllo effettuato presso un pub del centro, a carico del gestore del locale è stata elevata sanzione amministrativa in quanto responsabile di aver somministrato bevande alcoliche a minori; mentre, in altro bar adiacente un giovane è stato denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale. Quest’ultimo, si è posto in prossimità dell’ingresso del locale intralciando e frapponendosi alle attività di controllo degli operatori di Polizia.