Gesualdo: svolta politica, nasce il “Comitato Civico” a difesa del cittadino

0
18

E’ stato costituito a Gesualdo il “COMITATO CIVICO” nato per difendere i cittadini.

Nel 2018 ci saranno le elezioni amministrative e già il fermento si sente nell’area, questo gruppo punterà all’individuazione dell’alternativa amministrativa più rappresentativa e vicina ai cittadini.

La creazione di questo “Comitato Civico” è la ragionevole conclusione di un processo fatto dai fondatori dell’associazione “La Coccinella” (oggi temporaneamente sospesa) che grazie al consenso popolare riscontrato, che non ha eguali, e alla conclamata professionalità posta in essere in un solo anno di vita, ha portato alla decisione unanime di fare politica attiva mirata alla tutela del cittadino.

Nella nota giunta in redazione a firma del portavoce del comitato Dr. Grappone Carmine si legge: “Noi abbiamo intrapreso questa strada perché il malcontento nei cittadini è tangibile, perché l’attuale amministrazione è chiusa a riccio e non apre a nessun tipo di dialogo, , anche perché riteniamo che Gesualdo merita un palcoscenico diverso da quello attuale, fatto di programmazione e collaborazione esterna, dove i cittadini dovranno essere partecipi alla cosa pubblica”.

Il processo elettorale già avviato dal “Comitato” punta all’aggregazione di un gruppo già folto e rappresentativo, di persone che vogliono cambiare un paese che vive da anni in un lembo di totale negatività, riscontrabile in ogni settore, in particolare nel settore scolastico.

Sul problema plessi scolastici, l’Ing strutturale e geotecnico Nicola Caruso, già tesserato con l’ass. La Coccinella e membro del “Comitato Civico”, esprime un parere tecnico sull’argomento. “Occorrerebbe capire se è stato fatto il possibile per evitare le conseguenze scaturite dai risultati delle analisi di vulnerabilità sismica svolte sulle strutture costituenti gli edifici scolastici, anche alla luce di quanto prescritto dalle Norme tecniche attualmente vigenti, rispetto al controllo degli esiti delle verifiche sismiche (“… Per le opere pubbliche strategiche con finalità di protezione civile o suscettibili di conseguenze rilevanti in caso di collasso, date le possibili implicazioni economiche e sociali degli esiti delle verifiche, è opportuno che le stesse siano anche esaminate da revisori non intervenuti nella valutazione…”).

Inoltre sarebbe interessante chiedere agli organi competenti se è stata svolta un’analisi benefici/costi per stabilire che la soluzione ottimale sia effettivamente quella che è stata adottata e non l’adeguamento sismico degli immobili.

Il Comitato punterà all’individuazione di una figura di candidato sindaco che sia da collante e che garantisca solidità, trasparenza e amore per il paese. La creazione di una “task force cristallina” nella quale non vi siano prime donne, dove tutti saranno protagonisti del processo di rinascita di Gesualdo, sarà la macchina operativa che avvierà il processo migliorativo del paese del principe dei musici.

Il bene pubblico va tutelato, il cittadino va aiutato senza discriminazioni, i giovani vanno seguiti con progetti occupazionali, le tasse vanno dimezzate, il paese va pulito, ecc. ecc.

A Gesualdo è in corso una svolta politico-dirigenziale che non ha precedenti, che sta forgiando la figura del giusto candidato Sindaco frutto del volere placido dei cittadini.